Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Rimborso spese scolastiche, al via richieste per borse di studio

 CASAGIOVE. L’amministrazione comunale ha indetto un bando per la richiesta di piccole borse di studio (legge regionale 62/2000) a titolo di rimborso per spese scolastiche relative all’annata 2009-2010.

Il beneficio è destinato agli alunni residenti a Casagiove, delle scuole statali e paritarie, primarie e media inferiore, anche situate in altre Regioni che non erogano loro lo stesso beneficio, appartenenti a nuclei familiari con un Isee relativo all’anno 2008 pari o inferiore a 10.633 euro.

L’ammontare delle spese sostenute e documentate per l’anno scolastico 2009/2010, con esclusione di quelle relative ai libri di testo, deve pari o superiore ad 51,65 euro. Le tipologie di spesa ammissibili, riscontrabili da documentazione e, comunque, accertabili, sono quelle riportate nel modello di autocertificazione disponibile presso le scuole, dove sono anche riportate norme di riferimento e notizie utili. L’ammontare della borsa di studio è fissato in 130 euro. Il numero delle borse di studio sarà stabilito in relazione al finanziamento complessivo.

Per il rilascio dell’attestazione Isee gli interessati possono rivolgersi ad un qualsiasi Caf. L’amministrazione, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 16 alle ore 18, metterà anche a disposizione un patronato abilitato al rilascio dell’attestazione, in virtù di una convenzione precedentemente stipulata, ferma restando la libera scelta da parte dell’utenza. L’informazione, l’assistenza nella compilazione, la ricezione delle domande e il controllo dell’esatta compilazione è a carico della scuola dove è disponibile, sin d’ora, la modulistica. Questi i termini di scadenza: 28 febbraio 2011 per la presentazione delle istanze da parte delle famiglie alle scuole; 15 marzo 2011 entro il quale le scuole dovranno trasmettere le istanze al Comune. Non saranno ammesse domande presentate oltre il termine, compilate su modelli non conformi o non correttamente.

La graduatoria che seguirà, redatta con il riferimento all’Isee (a partire dal valore più basso), sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune e agli Albi delle Scuole, contro la quale potrà essere prodotta opposizione nel termine perentorio di 15giorni. Nel caso venisse adottata, nei tempi e nei modi opportuni, la scelta della detrazione fiscale l’interessato dovrà darne tempestiva comunicazione a quest’amministrazione, che provvederà ad inoltrare l’istanza alla Regione Campania.

Per ulteriori chiarimenti gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Pubblica Istruzione nei giorni di lunedì e venerdì, dalle ore 9 alle 12, e martedì e giovedì, dalle ore 16 alle 18.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico