Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

“Il giorno della civetta” al Teatro Ricciardi

Teatro Ricciardi CAPUA. Una compagnia di tutto spessore, per un testo impegnativo e a tratti amaro, come “Il giorno della civetta” tratto dall’opera di Leonardo Sciascia, capeggiata da Sebastiano Somma, con la partecipazione di Orso Maria Guerrini e la regia di Fabrizio Catalano, …

… salirà sul palco del Teatro Ricciardi di Capua il 25 gennaio alle ore 20:30 (anziché il 26 gennaio, come inizialmente previsto in cartellone). Lo spettacolo catapulta lo spettatore nella Sicilia degli anni Sessanta inducendolo però a interrogarsi sull’attualità e sulla legge del più forte. La Sicilia del romanzo di Sciascia viene sapientemente riproposta sul palco ed appare come una Sicilia poco convenzionale, trasfigurata, metafora di soprusi e ingiustizie.

“Il giorno della civetta”si apre su un assassinio: Salvatore Colasberna, imprenditore onesto, viene ucciso mentre prende l’autobus. L’uomo viene “giustiziato” sulla piazza, in una mattina d’inverno. Sul caso indaga il capitano Bellodi (Sebastiano Somma), appena giunto in Sicilia da Parma: il capitano affronta con audacia un cammino pieno di ostacoli per arrestare tutti i veri colpevoli, e arrivare al vertice della piramide mafiosa, ovvero don Mariano (Orso Maria Guerrini), che rappresenta l’anello di congiunzione con il principale partito di governo. Nello svolgersi dell’inchiesta la Sicilia messa in scena appare al capitano come un luogo incomprensibile ed ostile. Quello che aspetta il pubblico è un finale amaro, tutt’altro che positivo, così come nel romanzo di Sciascia. Il capitano Colasberna, infatti, sarà premiato con una licenza ed una promozione, oltre ad essere trasferito; la stessa cosa accadrà al maresciallo che aveva seguito l’inchiesta con lui. Mentre i mafiosi verranno scagionati dalla testimonianza di persone insospettabili. Un finale amaro che induce lo spettatore a riflettere e a interrogarsi su una Sicilia che diventa metafora di un territorio molto più ampio, un territorio nel quale la giustizia fa fatica a emergere.

Anche per questo spettacolo è valida la promozione porta un amico a Teatro, il primo biglietto lo si paga a prezzo intero ed il secondo solo 5 euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico