Campania

Truffa nel salernitano: assunzioni fittizie per ottenere permessi di soggiorno

 SALERNO.I militari del Nucleo antifrodi carabinieri (Nac) di Salerno, insieme con quelli della sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e del reparto territoriale di Nocera Inferiore …

… hannoeseguito, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, Roberto Lenza, a perquisizioni nelle province di Salerno, Napoli, Torino, Varese e Milano nei confronti di un gruppo criminale.

I componenti dell’organizzazione sono ritenuti responsabili di aver costituito un’associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e del lavoro irregolare. In particolare, il gruppo è ritenuto responsabile di attività dirette a favorire l’ingresso nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari attraverso il fittizio inserimento in aziende agricole in vista del rilascio dei permesso di soggiorno in cambio di denaro.

È stato accertato un circuito illegale di circa un migliaio di stranieri avviati al lavoro irregolarmente e un volume d’affari complessivo dell’attività illecita stimato in 3 milioni di euro. Inoltre, oggi (giorno in cui è prevista l’assegnazione di 98.080 permessi di soggiorno) in base al ‘decreto flussi 2010’, l’organizzazione intendeva inserire on line i nominativi degli stranieri da regolarizzare.

Individuate almeno venti aziende operanti nel settore agroalimentare interessate all’assunzione di falsi braccianti agricoli e la struttura dell’intera organizzazione criminale, composta anche da persone del Nord Italia, mediatori e impiegati di Centri di assistenza fiscale, che si sono occupati del reclutamento dei cittadini extracomunitari irregolari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico