Aversa

“Moscati”, bufera dopo la denuncia dei pazienti. Palmieri chiede ispezione

AVERSA. Riqualificare l’unità operativa di Gastroenterologia. Era questo l’impegno assunto dal consigliere comunale di centrodestra Fiore Palmieri che, da ricoverato, aveva toccato con mano le carenze di una reparto importante del San Giuseppe Moscati denunciandole pubblicamente.

Una denuncia che avrebbe creato scompiglio nel nosocomio al punto da obbligare il politico, medico di professione, a ribadire i concetti esprimendoli in una lettera trasmessa, tra gli altri, al commissario straordinario dell’Asl Caserta e al direttore sanitario del presidio.

“Sono un medico – scrive Palmieri – che ha avuto la fortuna di trovare un reparto ospedaliero di gastroenterologia, qual è quello dell’ospedale Moscati di Aversa, dove la professionalità dei medici ha permesso la mia guarigione. anche se provvisoria, e la grande cordialità e umanità di tutto il personale ha permesso anche ai parenti di sentirsi sempre vicini ed informati, a qualunque ora del giorno e della notte, sulla condizione del proprio caro. Vorrei ringraziarli tutti pubblicamente”.

“Le contestazioni che mi sono permesso di fare sulla stampa – continua – sono relative alla situazione alberghiera del reparto e mi riferisco in particolare al vitto che è di pessima qualità quando in un reparto così importante la dieta rappresenta una parte fondamentale della terapia, per non parlare della struttura dei bagni, delle porte e degli infissi che non vengono cambiati da quanto l’ospedale e’ stato costruito”.

“Non riesco a capire il perché – osserva – si sia voluta trascurare la ristrutturazione di questo reparto che grazie alla volontà di medici e personale parasanitario riesce a risolvere problemi di malattie endemiche del nostro territorio”. “Il motivo che mi ha costretto a scrivere questa lettera è la mia ferma volontà di sollecitare le S.V. di correggere e potenziare la parte strutturale ed alberghiera di un reparto che rappresenta l’unico riferimento, e lo dico da medico, per le patologie epatiche del nostro territorio” conclude la nota che, assicura Palmieri, avrà un seguito politico.

Gastroenterologia, denuncia dei pazienti (26.01.11)

“Nel prossimo consiglio comunale, previsto da qui a quindici giorni, presenterò – dichiara in proposito – una richiesta al sindaco affinché si mobiliti per disporre una ispezione nella divisione”. “Ma – tiene a sottolineare – non al fine di valutarne la possibile chiusura, come potrebbero suggerire le carenze evidenziate, bensì il potenziamento e la risistemazione in locali più degni ed idonei”. “Locali – aggiunge – che tra l’altro esistono e sarebbero disponibili al primo piano del presidio. Dove c’è una intera ala libera di ospitare gli ammalati”. “Trasferendo la gastroenterologia al primo piano si potrebbe – dice – ristrutturare i locali che oggi la ospitano e che sono davvero insufficienti ed inadeguati a ricevere pazienti affetti da gravi patologie, spesso di tipo infettivo”.

“E’ appena il caso – conclude – ricordare che i sanitari della gastroenterologia attualmente seguono anche ben 25 pazienti che hanno ricevuto un trapianto di fegato”.

Alato riproponiamo il video riguardante la denuncia dei pazienti del “Moscati”, con intervista anche al “medico-paziente” Palmieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico