Aversa

Il neo assessore Mattiello si insedia e illustra le sue priorità

Giuseppe MattielloAVERSA. Primo giorno, mercoledì, del neo assessore all’urbanistica Giuseppe Mattiello, in quota Gruppo Unico delle Autonomie, negli uffici comunali per fare il punto sullo stato dell’arte nel proprio settore di competenza.

Al termine della presa di contatto con questa esperienza relativamente nuova, considerato che Mattiello ha già ricoperto l’incarico di consigliere comunale delegato al Parco Pozzi, portando a termine il passaggio del polmone verde cittadino nel patrimonio comunale da quello della Regione Campania a prezzo zero per le casse cittadine, ha dichiarato di non voler fare proclami, ma di volersi misurare con i risultati che saranno raggiunti in questo ultimo scorcio di mandato fino alla primavera del 2012. Per quanto riguarda il viatico che dovrà seguire in questo suo nuovo percorso, l’ingegnere aversano ha sottolineato come “il mio sia un mandato di delega rispetto al quale devo riferirmi, rapportarmi ad una relazione programmatica che il mio gruppo di appartenenza ha sottoposto al sindaco Ciaramella e da questo sottoposto al vaglio delle altre forze della coalizione di centro destra che regge le sorti della nostra città”.

La funzione, l’obiettivo di Mattiello, quindi, dovrà essere quello di attuare questi punti relativi, ovviamente, alla delega ricevuta solo due giorni fa. Quali questi punti contenuti nel programma? E’ presto detto: attivazione della procedura per la redazione e l’approvazione del Puc; recupero del centro antico anche mediante la Stu, con particolare attenzione a Piazza Marconi; implementazione, con nuove idee e buon uso, dei Fondi Più Europa; verifica e la modifica del progetto relativo ai Pip; regolamentazione delle aree destinate ai servizi; realizzazione del nuovo regolamento edilizio; acquisizione delle aree pubbliche a patrimonio comunale che si rendano disponibili (esempio, l’Opg); attivazione di opere pubbliche già realizzate, ma non funzionanti; ampliamento del cimitero, prosieguo, attraverso la formula dell’autofinanziamento; realizzazione della pista di atletica leggera; riproposizione dell’idea progetto per la realizzazione del nodo intermodale (raccordo anulare); delocalizzazione del Mercato Ortofrutticolo; implementazione a pieno regime della Raccolta differenziata su tutto il territorio comunale con maggiore controllo della ditta Senesi, che gestisce la nettezza urbana, in particolare per le attività di spazzamento delle strade, in periferia come al centro; maggiore coinvolgimento delle Università nella fase di studio e di programmazione delle azioni amministrative che interessano il corretto uso del suolo ed i servizi per la città.

Punti, come è facile intuire, in buona parte rientranti proprio nelle competenze della delega affidata all’ingegnere Mattiello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico