Aversa

Giuseppe Mattiello entra in giunta con la delega all’urbanistica

da sin. Ciaramella, Mattiello e SantulliAVERSA. “Martedì mattina ho conferito all’ingegner Giuseppe Mattiello del Gruppo Unico delle Autonomie la delega all’urbanistica, così come avevo preannunziato”.

Il sindaco di Aversa Mimmo Ciaramella ha reso operativo l’accordo raggiunto con il gruppo capeggiato dall’ex parlamentare Paolo Santulli revocando la delega all’urbanistica al consigliere comunale dei Popolari Normanni Fiore Palmieri e quella ai lavori pubblici all’assessore Rino Rotunno. Proprio in relazione al ritiro della delega a quest’ultimo, assessore in quota sindaco, si erano registrate voci di resistenza da parte dello stesso ingegner Rotunno. Sull’argomento, però, il primo cittadino intende fare chiarezza fornendo la propria versione dei fatti: “Io e Rino abbiamo raggiunto un accordo, lui non è in zona in questo momento ed io avevo necessità di andare avanti. Per questo ho provveduto alla revoca, solo per motivi formali. Del resto, Rotunno conosceva le mie intenzioni dallo scorso 27 ottobre, quando eravamo a Venezia. Io gli ho riferito delle mie intenzioni e lui ha detto di essere a disposizione dopo aver fatto per quasi nove anni il mio assessore. Posso anche confermare che continuerà a starmi vicino e non come dirigente, come pure avete scritto, ma senza incarichi ufficiali perché ha intenzione di far ritorno a scuola ad insegnare con l’intento di andare in pensione tra due anni”.

Per quanto riguarda la delega ai lavori pubblici che deteneva lo stesso Rotunno, per il momento sono appannaggio ad interim dello sindaco che ha, però, specificato: “Nella prossima settimana ci sarà una sorta non di rimpasto, ma di assestamento definitivo ed in quella sede ci sarà una redistribuzione, ma non un rivolgimento nelle deleghe”.

D’obbligo, poi, la domanda sulla revoca della delega al consigliere Palmieri e netta la risposta del primo cittadino: “Il 22 dicembre scorso ho convocato una riunione delle forze che compongono la maggioranza per comunicare l’accordo raggiunto con il Gruppo Unico delle Autonomie. In quella sede ho avuto anche un chiarimento con Fiore Palmieri con il quale ho raggiunto un accordo che chiarirò in sede di assestamento delle deleghe e non prima”.

In chiusura Ciaramella afferma: ”Sono contento di aver chiuso una partita che avevo iniziato da sette otto mesi e che desideravo concludere proprio in questo modo per due motivi. Il primo è l’arricchimento di esperienza che avrà la maggioranza da questo ingresso del Gruppo Unico delle Autonomie nella coalizione. Siamo di fronte ad uomini di esperienza che potranno solo portare benefici al centrodestra. Il secondo motivo è relativo al futuro prossimo: questa coalizione andava ampliata in vista della scadenza elettorale della primavera 2012 ed io come sindaco uscente, per consentire il prosieguo della guida della città da parte di questa coalizione ritengo che la stessa andava ampliata ed ho quindi perseguito questa strada”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico