Aversa

Capasso: “Il problema del centrodestra non è Fli”

Rosario CapassoAVERSA. “Mi dispiace leggere che alcuni consiglieri comunali affermano che Futuro e Libertà possa rappresentare per le prossime amministrative un problema per il centrodestra.

Quando in realtà il centrodestra il problema lo tiene da sempre al suo interno. E non potrà che acuirlo alla prossima competizione elettorale”. Sono le considerazioni dell’avvocato Rosario Capasso, capogruppo consiliare di Fli. Per l’esponente miniano, tra l’altro, “è mortificante per i rappresentanti attivi e passivi della politica assistere a delle becere discussioni mediatiche solo perché a qualcuno non è stato assegnato un sediolino e a qualcun altro è stata tolta una seggiola. Ebbene, il problema per il centrodestra non è Fli ma questi litigi da basso profilo istituzionale. Mi rammarica vedere politici navigati litigare per occupazioni di poltroncine. E, non invece per programmi e per servizi. Come se all’improvviso si fossero svegliati dal torpore che li teneva avvolti e, aprendo gli occhi, abbiano scoperto che il primo cittadino non è più quello di prima”.

Capasso, in merito all’astio nei confronti del sindaco Domenico Ciaramella da parte di alcuni esponenti del Pdl, si chiede: “Come mai fino ad oggi tessevano le sue lodi e oggi lo si contesta in tutto e per tutto? Non sta a noi difendere Ciaramella, l’abbiamo sempre contestato sui programmi e sui ritardi dell’amministrazione. Ma questa è l’unica volta dove buon senso e ragionevolezza hanno davvero primeggiato”.

E sulla nomina del consigliere di opposizione Giuseppe Stabile a presidente della commissione urbanistica, il finiano commenta: “Stabile è sinonimo di trasparenza e capacità e non è possibile strumentalizzare tale ruolo solo perché proviene dalla minoranza. La città deve disincagliarsi da queste logiche arcaiche. Che ben venga chiunque può dare un contributo migliorativo. Anche perché abbiamo già visto come risorse economiche dell’amministrazione sono state, nel vero senso della parola, ‘dilapidate’ dai soliti noti di turno e senza ritegno alcuno. E’ sintomatico che dove il dato fattuale è negativo si ricorre altrove. Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Noi di Fli – chiarisce Capasso – non vogliamo scendere nella polemica interna afferente la poltrona della commissione urbanistica. Ma quanto meno cercate di avere il buon senso di non trascinare nelle vostre sterili beghe il nostro partito. Fortunatamente noi seguiamo altre coordinate ermeneutiche di riferimento”.

Il capogruppo, infine, rivolge un invito a tutti: “Diamoci da fare, che oggi c’è una grande carenza di progetti e di programmi, non perdiamoci dietro ad inutili dissertazioni, convergiamo le forze a favore della città e dei cittadini, che ne hanno veramente bisogno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico