Succivo

“Le bellezze nascoste di Atella”: concorso fotografico di CamUrrà

 SUCCIVO. L’associazione CamUrrà ha organizzato un concorso fotografico on line per raccontare la bellezza ma anche il degrado che affligge il territorio che ricade nei comuni facenti parte dell’Unione denominata “Atella”.

Parliamo di Cesa, Frattaminore, Gricignano, Orta di Atella, Sant’Arpino e Succivo, sei paesi i cui territori ricadono in quello che un tempo era rinomato come “Ager Atellanus” e che ora sono a “rischio perdita” di quella identità che un tempo li ha caratterizzati come “posti vivibili”. “Da qui l’esigenza di far conoscere attraverso il medium fotografico – affermano i giovani dell’associazione gricignanese – piazze, monumenti, chiese, casolari di campagna, opere d’arte, scorci di panorami, rovine e quant’altro dei paesi aderenti all’Unione dei comuni di Atella, affinché questa testimonianza sia da monito a non lasciare al proprio destino ciò che di bello ci è rimasto”.

Partecipare al concorso è semplicissimo. Tutti, fotoamatori e non, possono aderire: basta postare sull’apposita bacheca dell’evento, per l’occasione creato sul noto social network Facebook, “Le bellezze nascoste di Atella” (raggiungibile a questo link: http://www.facebook.com/event.php?eid=148836895162206) una o più fotografie (fino ad un massimo di cinque) accompagnata da una breve descrizione (eventuale titolo, nome del luogo dove è stata scattata o del soggetto ritratto, nome e cognome dell’autore della foto).

Non vi è premio in palio ma le 30 fotografie che avranno collezionato più “mi piace” saranno esposte in una mostra fotografica itinerante allestita per l’occasione, a partire da Gricignano (luogo dove ha sede l’associazione CamUrrà), dal prossimo mese di marzo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico