Sant’Arpino

Massimo Ranieri al Teatro Lendi

Massimo RanieriSANT’ARPINO. Un’attesa tanto forte quanto grande è la sua fama, rinsaldata in queste ore dalla straordinaria regia e interpretazione di “Filumena Marturano”, la celebre commedia scritta da Eduardo De Filippo.

Il chiaro riferimento è a Massimo Ranieri, che la prossima settimana sarà a Sant’Arpino per lo spettacolo “Canto perchè non so nuotare…da 40 anni!”. Nella cittadina atellana è iniziato il conto alla rovescia per un evento culturale che, sebbene proposto già in altre località, qui ha il sapore diverso per una connotazione storica di non poco rilievo. Siamo infatti nella terra delle “Fabulae Atellane”, cioè in quel lembo di territorio considerato la culla del teatro italico.

L’evento si inserisce in un cartellone di spettacoli promossi con tenacia e passione dall’Associazione Culturale “Partenope84”, diretta da Francesco Scarano e Vincenzo Pugliese. “Si tratta di ben 8 spettacoli dall’elevato livello culturale – sottolinea Francesco Scarano – perchè promuovere spettacoli in quest’area con un glorioso passato storico – culturale c’impone una particolare attenzione nella selezione dei lavori teatrali. Abbiamo deciso di puntare sia su autori contemporanei, sia su autori classici e gli spettacoli sono tutti interpretati da attori di prim’ordine. Ci sono inoltre alcune produzioni teatrali che, oltre per la bravura degli attori, sono state selezionate perchè si prestano bene al dibattito per i temi d’attualità trattati. Ma non c’è dubbio che la scelta soprattutto di Massimo Ranieri è fatta proprio per il suo incessante amore per il teatro che proprio grazie a lui, in questi giorni, è tornato in tv in prima serata dopo 33 anni. Lo straordinario cantante e attore partenopeo, si è particolarmente battuto per avere quattro prime serate su Rai Uno per proporre altrettanti autentici capolavori del grande Eduardo De Filippo. E la terra delle fabule – conclude Scaranonon può che attenderlo con gioia e sentimenti di vera gratitudine per l’opera incessante di difesa e promozione del teatro”.

La rassegna, di scena al Teatro Lendi, si avvale della vicinanza del Comune di Sant’Arpino, con in testa il sindaco Di Santo e l’assessore Lettera. Si concluderà il 7 aprile ma gli organizzatori hanno già anticipato di voler proseguire il loro impegno culturale unendosi a soggetti che da anni promuovono sul territorio esperienze di teatro educativo attraverso la creazione di una scuola di teatro e di una stagione di teatro per ragazzi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico