Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, scuola vicino elettrodotto: sopralluogo Arpac

la scuola materna in costruzioneRECALE. L’associazione Cruna chiama, l’Arpac risponde. Per i risultati bisognerà attendere, ma il sopralluogo effettuato, martedì mattina, dai tecnici dell’Arpa Campania, a Recale, nei pressi dell’elettrodotto ad alta tensione in località Camposciello, dimostra che siamo di fronte a un’area critica del territorio.

Una zona da tenere sott’occhio, soprattutto in previsione dell’arrivo della popolazione scolastica che andrà a frequentare la scuola materna in costruzione.

“Gli esperti dell’agenzia regionale per l’ambiente – fanno sapere da Cruna – hanno misurato i valori del campo elettromagnetico generato dall’impianto a tralicci per verificare se l’intensità di campo rientra nei valori previsti dalla normativa e se è compatibile con la presenza di una struttura che accoglierà bambini dai tre ai sei anni. Dei rischi potenziali di quell’elettrodotto ne parla da anni, senza, tuttavia, alimentare facili allarmismi, l’associazione Cruna, che auspica l’interramento dei cavi per scongiurare ogni pericolo”.

Tra le attività svolte, finora, dagli ambientalisti, un’osservazione al Piano urbanistico, una campagna di sensibilizzazione a mezzo stampa, diverse sollecitazioni all’amministrazione comunale e una lettera all’Arpac, il 4 ottobre scorso (riprotocollata il 14 dicembre), in cui Cruna ha chiesto che venisse effettuato un rilevamento dei livelli di campo elettromagnetico, come poi è avvenuto.

Ecco il testo integrale: “Nel comune di Recale, in località Camposciello – si legge – è in fase di completamento la struttura che dovrà ospitare la scuola materna comunale, sita all’angolo tra viale dei Pini e via Borsellino. Come risulta dalla piantina allegata, a breve distanza da tale struttura corre un elettrodotto ad alta tensione su tralicci. Il sottoscritto Vincenzo De Angelis, in qualità di presidente dell’associazione ambientalista ‘Cruna’, chiede di sapere se siano state effettuate a cura del Servizio territoriale del dipartimento Arpa di Caserta misurazioni dell’entità dei campi magnetici a bassa frequenza nell’area della scuola, e quale esito abbiano avuto. Nel caso non fossero disponibili dati recenti, in considerazione del fatto che la scuola è destinata ad ospitare, oltre al personale, un gran numero di bambini in età prescolare per periodi superiori a quattro ore giornaliere, chiede che venga effettuato un rilevamento dei livelli di campo elettromagnetico cui verrebbero esposti i soggetti in questione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico