Lusciano

“Pizzo di Natale”, arrestato proprietario ristorante “O ‘Mericano”

 LUSCIANO. C’era anche un nono uomo implicato nell’operazione “Pizzo di Natale”. Si tratta di un titolare di un noto ristorante pizzeria con il vizietto delle estorsioni. Giovanni Vassallo, 46 anni, di Lusciano, proprietario del ristorante “O ‘Mericano”, …

… è il nono arrestato a conclusione delle indagini che martedì notte aveva portato già all’arresto di otto esponenti del clan camorristico dei casalesi. I militari del reparto territoriale di Aversa, coordinati dal tenente colonnello Francesco Marra, lo avevano già individuato nel corso delle precedenti indagini, dove dalle intercettazioni telefoniche veniva sempre e solo indicato come “O ‘Mericano” e dopo gli arresti dei complici sono riusciti ad identificarlo con certezza.

Anche per lui le accuse sono di associazione per delinquere di stampo camorristico e concorso in tentate estorsioni continuate e aggravate dal metodo mafioso. In particolare, dalle intercettazioni e dalle indagini è emerso che Vassallo, già arrestato lo scorso anno per il possesso di una pistola, era uno dei due che aveva chiesto il pizzo ad un commerciante che si accingeva ad aprire un negozio a Lusciano, dove stava ristrutturando un locale che aveva fittato. La vittima prescelta aveva tentato di sottrarsi alla richiesta estorsiva facendosi passare per un prestanome della famiglia Carobene, elemento di spicco della criminalità organizzata locale, noto con il soprannome di “Gheddafi”. Gli emissari del racket si ritirarono in buon ordine ma si informarono e per la vittima furono percosse e raddoppio della richiesta estorsiva. Un episodio che portò la vittima alla determinazione di non intraprendere più l’attività commerciale ipotizzata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico