Lusciano

Differenziata, Wwf chiede ripristino raccolta vetro

 LUSCIANO. Il circolo Wwf dell’agro aversano chiede all’amministrazione comunale e al consorzio rifiuti di ripristinare le campane per la raccolta del vetro sul territorio.

“Stiamo rischiando di disabituare i cittadini alla raccolta differenziata sia dei materiali come plastica, carta, alluminio, pile, medicinali, per i numerosi disservizi nella raccolta, che soprattutto per il vetro”, afferma il vicepresidente del circolo Wwf e cittadino luscianese Domenico Mottola, per il quale in tal modo si vanifica un lavoro di educazione ambientale fatto negli ultimi 20 anni.

“Già nel 2008 – spiega Mottola – come Wwf abbiamo monitorato la raccolta differenziata di Lusciano con un nostro censimento, esposto poi in un convegno in collaborazione con la parrocchia. Il risultato sul vetro, vedeva otto campane collocate in diversi punti del territorio, anche se non puntualmente svuotate ma che comunque non interrompevano il circolo virtuoso di tanti luscianesi sensibili alle problematiche ambientali”.

Il motivo per cui è bene riciclare il vetro sta nel risparmio che questo comporta alla natura. Nel 2009 sono state ritiratein Italia 1,6 milioni di tonnellate di bottiglie, registrando un +3,6% rispetto al 2008, e facendo risparmiare al nostro Paese due milioni di barili di petrolio. Per avere un’idea, basta immaginare che il petrolio risparmiato con il riciclo delle bottiglie in Italia equivale a circa la metà di quello che è stato disperso dalla falla della piattaforma petrolifera BP nel Golfo del Messico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico