Italia

Fli, ultima offerta a Berlusconi: “Si dimetta prima del voto alla Camera”

Berlusconi-FiniROMA. Colpo di scena alla vigilia del voto alle Camera sulla fiducia al governo Berlusconi. I 35 deputati di Futuro e Libertà hanno firmato un documento che prevede, in cambio della loro astensione, le dimissioni del premier nella mattinata di martedì 14, …

… dopo aver ottenuto la fiducia al Senato e prima del voto alla Camera nel primo pomeriggio. In caso contrario i finiani voteranno compatti la mozione di sfiducia. Il documento conterrebbe anche l’impegno ad un eventuale reincarico per un Berlusconi bis e la parola di Fli sul fato che il partito non sosterrà alcun governo diverso da uno che sia guidato da una personalità del centrodestra.

L’estrema soluzione è giunta al termine di un confronto serrato tra Gianfranco Fini e le “colombe” futuriste capeggiate da Silvano Moffa. E’ stato proprio Moffa, assieme al coordinatore Adolfo Urso, ad incontrare il premier ed il sottosegretario Gianni Letta nella sala del governo a Montecitorio per presentare la nuova posizione emersa in seno alle file finiane.

Berlusconi, lasciando poco più tardi il palazzo della Camera, non si è intrattenuto come suo solito con i cronisti e si è limitato a rispondere con un “tutto bene” alla domanda su come fosse andato il faccia a faccia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico