Italia

Berlusconi: “Su di me solo gossip. Letta uomo leale”

Berlusconi e Medvedev MOSCA. Nel corso del vertice italo-russo, il premier italiano, Silvio Berlusconi, ha improvvisato una conferenza stampa con i giornalisti italiani con lo scopo principale di fare il punto sulla situazione politica e sulle rivelazioni di Wikileaks.

Prima di passare a questioni di politica interna, il Cavaliere ha fatto un accenno a proposito della sua presunta debolezza fisica e politica. “Un gossip dice che avrei problemi di salute e sarei in depressione. Vi ricordo questa ultima settimana”.

Con queste parole Berlusconi ha commentato i documenti trapelati grazie a Wikileaks e relativi al suo stato fisico che, stando alle indiscrezioni tra funzionari americani riportate dal sito, sarebbe cagionevole anche a causa delle feste notturne del premier. Ha continuato, poi, elencando una ad una tutte le missioni internazionali, gli impegni, i viaggi e gli appuntamenti sostenuti negli ultimi giorni.

Sul suo stato di salute, dunque, soltanto illazioni. Notevoli considerazioni anche circa il Terzo Polo. “Una maggioranza alternativa alla Camera – commenta Berlusconi – è una bufala. Siamo assolutamente determinati ad andare avanti con l’opera del governo”.Poi lancia la sfida: “Do a tutti appuntamento al 14 dicembre: qualcuno ha affermato che ci sarebbe una maggioranza di 317 parlamentari alla Camera contro il Governo”. Questa, appunto, la “bufala”.

Il Terzo Polo per il premier è “esile nei numeri ma dalle smisurate ambizioni”. E, soprattutto, mira ad allearsi con la sinistra per governare e far “tornare indietro” il nostro Paese. Questo soggetto politico, insiste il Cavaliere, “ha un programma chiaro: cambiare la legge elettorale per introdurre un tetto al premio di maggioranza” con l’obiettivo di “non farlo scattare”, così che questo meccanismo consenta a Fini, Casini e Rutelli “di diventare arbitri della situazione e scegliere l’alleanza con la sinistra per il Governo”.

Oltre al commento circa il Terzo Polo, il premier rivolge un pensiero al sottosegretario Gianni Letta, scagionandolo dalle presunte accuse di aver riferito su presunti problemi di salute ai funzionari delle ambasciate americane. “E’ la persona più limpida e leale che si possa immaginare. Scrivere di un comportamento ambiguo o addirittura sleale nei miei confronti è scrivere il falso, è calunniare, è disinformare”. “A lui va il mio affetto, la mia amicizia, la stima e la riconoscenza più totale”, ha proseguito precisando: “Lo stesso discorso vale per il senatore Giampiero Cantoni che conosco da mezzo secolo e che ha la mia amicizia e la mia stima”. Il presidente del Consiglio ha poi definito ugualmente senza fondamento e ridicole le insinuazioni su altri suoi collaboratori: “Gossip che – ha ribadito – non meritano di essere commentati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico