Gricignano

Pacilio (Generazione Italia): “Gli ex amministratori si facciano da parte”

Gennaro PacilioGRICIGNANO. “Vogliamo un’amministrazione nuova, nel vero senso della parola. Chi ha amministrato finora ha chiuso un ciclo e deve farsi da parte”.

E’ chiaro il messaggio, lanciato attraverso le telecamere di Pupia, di Gennaro Pacilio, coordinatore del circolo cittadino di “Generazione Italia verso Futuro e Libertà”, il nuovo soggetto politico di Gianfranco Fini. Un riferimento, non troppo velato, agli ex amministratori comunali che la scorsa estate sono stati sciolti per infiltrazioni della criminalità organizzata.

Tuttavia, i finiani dovranno fare i conti con gli altri partiti, su tutti Udc e Api, con i quali a livello nazionale stanno formando il cosiddetto “Terzo polo”. In particolare, ci sarebbe lo “scoglio” dell’Udc, rappresentato a Gricignano da esponenti dell’ex maggioranza consiliare. “Certo, – riflette Pacilio – dovranno esserci consultazioni con gli altri partiti, ma dobbiamo vedere chi andrà a rappresentarli. L’Udc, ad esempio, se sarà rappresentata ancora da ex amministratori che hanno ricevuto il decreto di scioglimento crediamo che debba metterli da parte, almeno fino a quando le questioni saranno chiarite. E questo vale, eventualmente, anche per il Pd”.

E i consiglieri di opposizione, anch’essi sciolti? “Fermo restando la netta presa di distanze dall’ex maggioranza, – risponde Pacilio – per quanto riguarda gli ex consiglieri di opposizione riteniamo che, dal momento che lo scioglimento era nell’aria da tempo, questi avrebbero rassegnare le dimissioni. Per il momento posso solo dire che loro saranno tra i nostri interlocutori, poi si vedrà”.

Tra questi interlocutori c’è anche l’ex consigliere di minoranza ed ex sindaco Andrea Moretti: “Ritengo che lui non abbia chissà quali responsabilità per ciò che si è venuto a creare”, sostiene Pacilio, che però pone un “paletto”: “Moretti, però, deve prendere atto di aver fatto il sindaco per ben 12 anni a Gricignano. In un’ipotetica coalizione lui potrebbe dare sicuramente un grande contributo di esperienza, ma crediamo che il sindaco debba farlo un giovane. Altrimenti – conclude il coordinatore di Gi – sarebbe un tuffo nel passato, si ricreerebbe soltanto la storica contrapposizione tra lui e l’altro ex sindaco Andrea Lettieri. Invece siamo nel 2010, dobbiamo aprire una nuova era”.

Pacilio e Generazione Italia – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico