Cesa

CesaRinasce chiude l’anno con Baratto’s day e Concerto di Natale

Cesa RinasceCESA. Un’intera mattinata dedicata al baratto e al libero scambio, è il “Baratto’s Day” promosso dall’associazione culturale “CesaRinasce”, in programma domenica 19 dicembre, dalle ore 9, in piazza De Michele.

La manifestazione, che ha ricevuto il patrocinio dall’assessorato agli Eventi e Spettacoli retto da Nicola Autiero, prevede l’esposizione di merce di limitate dimensioni e foto illustrative per oggetti di maggiore grandezza. Chiunque potrà portare cose che non utilizza più, purché siano in ottimo stato d’uso, e accordarsi con un’altra persona per dare atto allo scambio. CesaRinasce avverte, però, che esiste una condizione essenziale per lo scambio della merce, cioè l’assoluta assenza di utilizzo di denaro durante la manifestazione.

Ma le attività del sodalizio continueranno anche per la serata del 19 dicembre con il “Concerto per pianoforte a quattro mani”, che si svolgerà in chiesa alle ore 19. Ad eseguire i brani di artisti come Moszkowski, Ravel, Norton e Debussy il duo pianistico composto daCarmelina La Rana e Raffaella Albino.

“Queste iniziative – commenta il presidente dell’associazione Cesario Bortone – completano il percorso delle attività culturali e sociali organizzate da CesaRinasce nel corso del 2010, iniziate con il convegno e una mostra fotografica sul fenomeno del Bringantaggio, tenutosi nel gennaio di quest’anno con la collaborazione della scuola media “F.Bagno” di Cesa e dell’associazione Neoborbonica di Napoli. Nel mese di giugnosisono svoltela passeggiata ecologica nella località campestre ‘Arena’ e la prima maratona di CesaRinasce, che ha cercato di sensibilizzare i cittadini e le autorità preposte a salvaguardare e tutelare un angolo delle campagne di Cesa dall’abbandono e dal degrado. Il 19 dicembre prossimo, organizzeremo, con il patrocino del Comune, il Baratto’s day e il Concerto di Natale. Terminiamo l’anno in bellezza quindi, con lo scambio di oggetti senza l’utilizzo del denaro e con la musica nella sua più alta espressione con il concerto per pianoforte per dimostrare – conclude Bortone – che con le sensazioni prodotte dalla musica come dall’arte si possono risvegliare sane emozioni nelle coscienze dei giovani cesani che, data la realtà sociale che li circonda, potrebbero essere attratti da mondi illusori e pericolosi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico