Cesa

Alberghiero, gli studenti protestano per i laboratori

 CESA. La rivolta silenziosa degli studenti dell’Istituto Alberghiero di Stato si è trasformata nella mattinata di venerdì in vera e propria “okkupazione”.

Oltre duecento giovani hanno bloccato le vie d’accesso al paese con striscioni e grida di protesta. Le loro richieste semplici e dirette: diritto allo studio e possibilità di utilizzare le risorse di una scuola professionale. Perché il problema del nuovissimo istituto situatoa Cesa è proprio questo: la mancanza di laboratori in cui gli alunni possano esercitarsi.

“La situazione di precarietà risale allo scorso anno- ha dichiarato Imma Magliulo, vicepreside della scuola – quando per poter svolgere le obbligatorie ore di praticantato dovevamo spostarci presso la sede di Aversa. Ma sapevamo che la situazione era momentanea, legata alla fine dell’anno scolastico, e grazie alla disponibilità della preside Preziosa Diana. Da settembre i nostri alunni si trovano nell’impossibilità materiale di svolgere le attività di laboratorio, proprio perché non esistono laboratori. Per sopperire a tale mancanza qualche mese fu creata una convenzione con un ristorante privato pronto ad accogliere gli alunni. Ma dopo le promesse non si è mai passati alla fase operativa mediante la stipula del contratto con questa ditta esterna”.

La sede distaccata dell’Ipsart venne resa operativa, dal comune di Cesa, lo scorso anno scolastico ed è formata da ben sette classi di primo e secondo anno, ma di fatto, essendo una scuola di secondo grado, la responsabilità del suo funzionamento è della Provincia di Caserta. Ed è proprio dall’assessore provinciale Nicola Golia che venerdì si è recata una delegazione di professori ed alunni dell’alberghiero, accompagnati dal sindaco di Cesa Vincenzo De Angelis, per perorare la causa del pagamento degli oneri al laboratorio esterno. “Lunedì pomeriggio avrò un incontro tecnico per definire i punti dell’accordo. – ha dichiarato Nicola Golia – Mi impegnerò personalmente affinché la situazione si risolva al più presto”. Lavicedirettrice Magliulo ringrazia l’amministrazione comunale per la disponibilità e la vicinanza dimostrata nell’ascoltare le necessità dei giovani studenti cesani.

clicca per ingrandire

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico