Cesa

Al via il bando per l’assegnazione delle aree Peep

Vincenzo De AngelisCESA. Il piano di edilizia economica e popolare fa un altro passo in avanti. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis ha aggiunto un ulteriore tassello per la realizzazione dell’intervento.

Infatti, è stato pubblicato il bando per l’individuazione delle cooperative a cui affidare i lotti. Insomma, un atto che va ad aggiungersi all’approvazione del progetto definitivo del Peep che, tra l’altro, comprende anche il rifacimento di via Leonardo Da Vinci, strada da oltre 15 anni senza fogna né manto stradale. “Per quanto attiene la realizzazione del piano di edilizia economica e popolare – ha spiegato il primo cittadino De Angelis – l’amministrazione comunale taglia un altro importante traguardo. Abbiamo provveduto alla pubblicazione del bando per l’assegnazione dei lotti. Da questo momento le cooperative interessate hanno sessanta giorni per presentare la propria candidatura”.

Un’opera imponente visto che il Piano di edilizia economica e popolare sorgerà su un’area di 60 mila metriquadrati, di cui 16 mila e 400 mq, riservati al verde, alle aree attrezzate e ai parcheggi. Esso si compone di 22 lotti edificabili, più un lotto straordinario che l’amministrazione si è riservato, per un totale di circa 250-270 alloggi. Questi sorgeranno a ridosso di via Berlinguer, dietro la caserma dei Carabinieri e da qui si estenderanno fino al confine con Sant’Arpino. Il piano di zonizzazione è stato redatto dall’architetto Angelo De Sano.Gli alloggi dovrebbero variano da 45 mq ad un massimo di 110 mq, costituiti da appartamenti o piccoli villini che si sviluppano su due livelli, così da facilitare l’accesso ai finanziamenti dello stato. Infine, per ogni abitante sono previsti 18,44 mq di verde comune.

“Si tratta di un intervento importante – ha aggiunto il sindaco – e per dare massima trasparenza all’operazione ed evitare interferenze e complicazioni, coinvolgeremo le forze dell’ordine”. Un progetto atteso da tempo che finalmente può essere realizzato andando a soddisfare due esigenze fondamentali: la penuria di case, soprattutto per le giovani coppie, spesso costrette ad emigrare altrove, e la necessità di rilanciare l’economia locale in un momento di crisi profonda in particolar modo per il settore edile e in un paese ricco di maestranze che operano nell’edilizia.

Insomma, una grossa novità anche e soprattutto per quanto attiene la qualità del progetto urbanistico. Un intervento innovativo, poichè introduce elementi tecnici per quanto attiene lo sviluppo sostenibile e il risparmio energetico che lo rendono unico nel suo genere in provincia di Caserta. Infatti, il piano prevede aree verdi, parcheggi, piste ciclabili, mini isole ecologiche per ogni comparto, costruzioni che si rifanno alla bioarchitettura con utilizzo di materiali per il risparmio energetico, come i pannelli fotovoltaici, il tutto finalizzato ad uno sviluppo urbanistico sostenibile. Queste sono in sintesi le caratteristiche principali volute dell’amministrazione comunale. Inoltre, l’esecutivo per garantire uno sviluppo armonico dell’area si è riservata la valutazione estetica dei progetti preliminari degli edifici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico