Caserta

Provincia, Brancaccio “indaga” su rimborsi a consiglieri

Angelo BrancaccioCASERTA. Vuole vederci chiaro il commissario e consigliere provinciale dei Popolari per il Sud Angelo Brancaccio sui rimborsi che la provincia elargisce ai singoli consiglieri.

L’esponente dei mastelliani, infatti, ha richiesto al presidente della Provincia, a quello del Consiglio, al direttore generale e al segretario generale copia di tutti i mandati di pagamento che la Provincia ha firmato per i consiglieri dall’insediamento dell’esecutivo Zinzi sino ad oggi. In particolare, Brancaccio vuole visionare le indennità di presenza mensili che sono state intascate dagli amministratori di maggioranza e di opposizione e quelle relative ai rimborsi chilometrici.

“Da un’analisi sommaria, mi risultano alcune anomalie relative ai soldi percepiti indebitamente da alcuni amministratori – ha detto Brancaccio – dal momento che la mia funzione di consigliere mi impone anche di essere controllore e garante delle finanze pubbliche, ho deciso di chiedere questi atti per verificare se, effettivamente, i miei sospetti sono fondati”. In attesa di poter avere copia dei mandati di pagamento richiesti, Brancaccio invita il presidente Zinzi ad avviare un’operazione di controllo parallela alla sua. “Così come mi sono sempre regolato da quando sono stato eletto, ogni qual volta ho riscontrato un possibile danno erariale per l’ente, anche questa volta segnalerò tutte le anomalie e le prevaricazioni alle autorità competenti mi auguro di trovare, nell’eventualità ce ne fosse bisogno, anche il sostegno del presidente della Provincia, il quale non penso si voglia rendere complice di un abuso delle finanze pubbliche. Ma, su questa cosa, ho i miei dubbi”.

Ma l’azione di controllo dell’esponente dei Popolari per il Sud non si ferma qui. “In questi giorni in Provincia, sta arrivando una gran mole di richieste di finanziamento da parte di associazioni per manifestazioni ed eventi di varia natura dal momento che sono convinto che si sta organizzando un imbroglio di portata colossale, chiederò, così come ho già annunciato in occasione del consiglio provinciale sul riequilibrio, l’intervento della guardia di finanza per verificare se, effettivamente, questi soldi vengono spesi per le manifestazioni”.

Brancaccio rimarca come la somma in campo sia elevatissima in un momento storico di grande difficoltà economica per questa provincia. “Impegnare oltre duecentocinquantamila euro per contributi ad associazioni e manifestazioni da distribuire a pioggia sul territorio – ha detto – in questo momento risponde solo ad un’unica logica: quella di permettere al presidente Zinzi di ampliare e consolidare la sua maggioranza trasversale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico