Caserta

Premi Panathlon-Coni 2010

 CASERTA. Circa 150 giovani atleti appartenenti a 25 Federazioni sono stati festeggiati al Teatro Don Bosco di Caserta nel corso della tradizionale cerimonia di consegna dei Premi Panathlon-Coni riservati alle promesse dello sport di Terra di Lavoro, …

… in evidenza in competizioni internazionali, nazionali e interregionali nell’anno agonistico in corso. Una passerella significativa, che ha confermato, a pochi giorni di distanza dal Gala dei Campioni,quando al Tarì hanno sfilato le “eccellenze” dello sport,le capacità di positiva rigenerazione di un settore, appunto quello dello sport, in grado di garantire non solo le certezze di oggi ma anche quelle del domani.

L’incontro, in una sala gremita, come capita a tutte le manifestazioni sportive, è stato introdotto dal presidente del Panathlon Club Giuseppe Bonacci, che ha ricordato l’ormai più che decennale collaborazione con il Comitato Provinciale Coni nel curare l’evento riservato alle “nomination” giovanili. Gli ha fatto eco il presidente del massimo Ente sportivo provinciale Michele De Simone, che ha colto l’occasione per ribadire come atleti e società sportive meritino più attenzione da parte degli Enti locali per la positiva immagine che offrono della comunità di appartenenza. E il Governatore dell’area Campania del Panathlon Antonio Gambacorta ha dato atto con convinzione al mondo sportivo di Terra di Lavoro del valore assoluto acquisito stabilmente non solo a livello regionale. Significativi gli interventi di Clementina Petillo, responsabile dell’ufficio Educazione Fisica del Provveditorato agli Studi, che ha evidenziato la sinergia tra il mondo dello sport e quello della scuola nell’interesse dei giovani; e del consigliere provinciale Luigi Menditto, intervenuto alla manifestazione in rappresentanza del presidente Zinzi, che ha promesso l’appoggio dall’Ente di cui fa parte per le attività di alto livello agonistico e promozionali di base.

clicca per ingrandire

Si è aperta quindi la lunghissima passerella che ha visto salire sul palco tantissimi campioncini, le cui benemerenze sportive sono state illustrate dallo speaker Lucio Bernardo delegato dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, tra la soddisfazione dei dirigenti e dei tecnici delle rispettive Federazioni, oltre che dei genitoripresenti. Tra loro ben 25 campioni italiani, tra cui il tiratore Tammaro Cassandro, tricolore juniores nello skeet; il pallanuotista Andrea Scalzone, campione italiano under 20 con il Posillipo; l’arciere Luca Di Benedetto bronzo ai campionati europei juniores; la squadra under 14 della Juve Caserta argento alla finale nazionale della categoria “Join The Game” con Paolo Avizzano, Pier Paolo Orabona, Manuel Rea e Bartolomeo Russo; la squadra maschile del Gs Pallatamburello Maddaloni, bronzo ai campionati italiani giovanili; gli schermidori Domenico Trimboli e Alessia Cocozza finalisti ai campionati italiani Gpg; le ginnaste Sofia Farina e Naomi Scagliarini tricolori di seconda fascia negli esercizi alla fune e corpo libero; i karateka dell’Athlon Maurino oro al campionato italiano giovanile (Umberto Palmiero; Alessandro Iodice; Mattia Busato); il discobolo Antonio Laudante campione italiano allievi; le tricolori di taekwondo Chiara Ribattezzato (juniores forme), Carolina Casolaro (squadra mista cadetti) e tanti altri.

Significativi i riconoscimenti consegnati, in una ideale stafetta anagrafica, agli atleti over 50 e cioè la marciatrice Maria Concetta Santoro, il nuotatore Michele Centore, la pongista Annamaria Petrillo ed il marciatore Saverio Cicala che, da veterani, hanno gareggiato con successo alla XVII edizione delle Olimpiadi degli anni 50 e più.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico