Caserta

La cultura dello sport al Liceo “Manzoni”

 CASERTA. Si è svolto nei locali del Liceo “Manzoni” di Caserta un incontro nell’ambito della manifestazione “I Professionisti incontrano le Scuole”, dal titolo “Funzione educativa dello Sport in Italia ed in Europa”.

Sotto la supervisione della dirigente scolastica Adele Vairo, padrona di casa e convinta assertrice della necessità di promuovere, a partire dalla scuola, tra le nuove generazioni il “senso vero e profondo del rispetto delle regole di comportamento nei più diversi aspetti della vita”, hanno preso la parola accreditati esperti del settore, illustrando la tematica agli alunni delle classi quarte liceali degli indirizzi del “Manzoni”, Liceo Classico, Scientifico, Linguistico, delle Scienze Umane, accompagnata dai docenti Militerni, Petriccione, De Crescenzo, Campanella.

L’organizzazione è stata, invece, curata con efficienza dalla professoressa Fortunata Farina. Dopo il saluto del presidente del Panathlon Club di Caserta, professor Giuseppe Bonacci, vicepresidente Coni Caserta, che ha portato il saluto anche del presidente Michele De Simone, ha aperto i lavori, con un’ampia introduzione, il professor Massimiano Sciascia, docente universitario presso la facoltà di scienze politiche ed avvocato civilista.

A seguire, il dottor Marco Proto, esperto in diritto sportivo, che ha analizzato i rapporti tra Unione Europea e mondo dello Sport, e l’avvocato Domenico Cesaro, avvocato penalista, impegnato nella lotta contro il doping e la violenza durante le manifestazioni sportive, che ha relazionato in merito alla correttezza sportiva. Grande interesse ha suscitato la relazione dell’avvocato Cesaro, che ha illustrato ad ampio raggio sia il fenomeno del doping sia le problematiche legate al Daspo.

Nutrita la partecipazione degli alunni delle classi coinvolte nella manifestazione, che hanno rivolto al professor Sciascia ed ai relatori varie domande sulle tipologie di sostanze vietate, sulla normativa penale collegata al loro uso, sui rischi derivanti dall’uso di droghe nel mondo giovanile, sulle leggi che disciplinano il settore, sino a curiosità personali legate alla professione forense.

Presente anche Salvatore Giannone, olimpionico di Atletica Leggera alle Olimpiadi di Roma del 1960, che ha portato la sua esperienza incantando la giovane platea con racconti di sport d’altri tempi.

inviato da Alessandra Natale

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico