Caserta

“Contrasti”, al via con Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia CASERTA. E’ partita ufficialmente l’avventura del progetto “Contrasti”, festival di musica, arte e cultura organizzato dalla Provincia di Caserta, in collaborazione con la Regione Campania.

Mercoledì mattina, presso la sala Giunta della Provincia (nell’area ex Saint Gobain) sono stati svelati gli ultimi particolari inerenti la manifestazione, alla presenza del presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, del direttore artistico Casimiro Lieto, e dei sindaci delle città e dei Borghi che sono direttamente coinvolti nell’iniziativa. Tanti i primi cittadini presenti alla conferenza stampa, dal sindaco di Aversa, Domenico Ciaramella, a quello di Marcianise, Antonio Tartaglione. Hanno presenziato all’incontro anche il sindaco di Capua, Carmine Antropoli, di Casagiove, Vincenzo Melone, di Caiazzo, Stefano Giaquinto, di Santa Maria a Vico, Alfonso Piscitelli, di Formicola, Carmine Aurilio, di Pietravairano, Francesco Zarone, di Castelmorrone, Pietro Riello, l’assessore alla Cultura del comune di Santa Maria Capua Vetere, Gerardo Di Vilio, l’assessore al Turismo e allo Spettacolo del comune di Mondragone, Pasquale Sorvillo, l’assessore alla Cultura del comune di Rocca d’Evandro, Ugo Marandola.

I sindaci sono stati i protagonisti della conferenza stampa e hanno illustrato le diverse iniziative da sviluppare sui rispettivi territori. I primi cittadini hanno ribadito il grande entusiasmo per aver aderito ad una kermesse che rappresenta un’occasione unica di rilancio e di valorizzazione delle bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche di Terra di Lavoro. Una manifestazione, il progetto “Contrasti”, che avrà come parole chiave “amicizia” ed “ospitalità”. Infatti, i comuni giocheranno un ruolo fondamentale nell’accoglienza degli artisti e nella promozione del proprio centro urbano o del proprio Borgo. Il Festival va inteso come un percorso unico, nel corso del quale si incrociano esperienze artistiche diverse, ma con un unico comun denominatore: la valorizzazione dei “contrasti”, intesi come dialogo e non scontro tra diverse sensibilità artistiche, diverse culture e religioni.

Nel corso della conferenza stampa, diverse sono state le proposte avanzate dai sindaci. In particolare, il primo cittadino di Caiazzo, Stefano Giaquinto, ha lanciato l’idea di richiedere a Lucio Dalla (di scena nel Borgo il prossimo 2 gennaio) l’esecuzione di un brano musicale dedicato alla cittadina. Molti saranno i colpi di scena durante la manifestazione. Tra questi ce ne potrebbe essere uno relativo allo spettacolo di Santa Maria a Vico (4 gennaio), con un’apertura a sorpresa di Marina Bruno, con una diretta interazione da parte del pubblico.

Giovedì 16 dicembre, intanto, parte ufficialmente il Festival con il primo grande evento, quello che vedrà l’esibizione di Fiorella Mannoia, accompagnata al piano da Luca Scarpa. Al loro fianco anche due grandi nomi della musica d’autore, Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi. Non si tratta di un classico concerto, bensì di uno spettacolo che fonde i diversi generi musicali di questi straordinari artisti. In particolare, si comincerà con l’esibizione di Gianmaria Testa, che introdurrà il tema delle migrazioni. Lo spettacolo, in programma alle 20,30 presso il teatro “Comunale” di via Mazzini a Caserta, è ad ingresso libero (fino ad esaurimento posti).

“Il progetto Contrasti – ha spiegato il presidente della Provincia, Domenico Zinzi – può vantare un cartellone di primissimo livello, con artisti di caratura internazionale. L’idea vincente è stata quella di mettere insieme, attraverso un’’adozione’, le città più grandi e i borghi, con l’obiettivo di valorizzare il territorio e unire la provincia. Abbiamo il dovere di istituzionalizzare questo Festival, pensando che questa sia solo la prima edizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico