Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Carenza di personale Asl, il sindaco incarica un dipendente comunale

Vincenzo MeloneCASAGIOVE. Il sindaco Vincenzo Melone assegna temporaneamente al presidio Asl locale un dipendente del Comune per sopperire alla mancanza di personale dell’azienda sanitaria.

Un provvedimento temporaneo resosi necessario a seguito del depotenziamento del presidio sanitario di Casagiove.

Il presidio, oltre a prestazioni sanitarie espleta, ha anche funzioni di Cup (Centro Unico Prenotazione) per le prenotazioni di prestazioni sanitarie specialistiche. Una funzione di grande utilità per la popolazione, in quanto consente di soddisfare tale incombenza senza dispendiosi e defatiganti spostamenti presso il Cup di Caserta.

Da qualche tempo, sul presupposto di potenziare altri servizi, la direzione dell’Asl ha richiamato tre unità lavorative dal presidio casagiovese presso altra struttura, determinando una grave carenza organizzativa che rende difficile se non impossibile l’espletamento del servizio di prenotazione.

L’amministrazione comunale si è fatta promotrice di una sollecitazione verso la direzione Asl perché provvedesse a ripristinare la dotazione di personale onde consentire la prosecuzione del servizio. Ma l’azienda sanitaria si è dichiarata impossibilitata a trasferire personale a Casagiove, per primarie esigenze da soddisfare in altre strutture, non mancando di proporre, come già in altri Comuni, di consentire al Comune di poter operare presso i propri uffici con funzione di Cup, rilasciando apposita connessione telematica.

Una possibilità che, stante la particolare logistica degli uffici comunali, ed in particolare in questo periodo per la circostanza dell’esecuzione di importanti lavori strutturali che hanno ulteriormente limitato gli spazi, non è attivabile, per cui si è ipotizzata l’assegnazione di un dipendente comunale direttamente agli uffici del presidio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico