Campania

Estorsioni “natalizie” nel casertano: arrestati sette affiliati ai Casalesi

 CASERTA. Sette persone affiliate al clan dei Casalesi, in particolare riconducibili alle famiglie Schiavone, Bidognettie Zagaria, sono state arrestate dai carabinieri del nucleo investigativo di Caserta.

Le accuse sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni e detenzione illegale di armi. Tra i destinatari delle ordinanze, Antonio Santamaria, 35 anni, di Cancello Arnone, ritenuto il capozona del superlatitante Michele Zagaria, e Mario Migliozzi, già detenuto, considerato il referente fino al 2008 dei Bidognetti. Gli altri arrestati, tutti di Cancello Arnone, sono: Ferdinando De Rosa, 22 anni, Antonio Cioffo, 23, Salvatore Ianuario, 36, Antonio Ianuario, 32, Antonio Ruocco, 43.

Dall’estate scorsa ad oggi, il gruppo si è reso responsabile di numerose estorsioni nei confronti di imprenditori e operatori commerciali di Cancello ed Arnone ed in molti altri comuni della provincia di Caserta. Fra gli arrestati vi sono anche soggetti non ancora noti alle cronache giudiziarie che operavano per conto e quale diretta promanazione dei referenti di zona.

La scelta di procedere con un provvedimento d’urgenza è stata dettata dall’impellente necessità di interrompere le azioni delittuose nel periodo pre-natalizio, in cui storicamente (così come nel periodo pasquale e ferragostano) si accentuano le richieste estorsive.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico