Torre Annunziata - Boscotrecase - Trecase

Due morti al Monaldi e al Policlinico: le procure indagano

 NAPOLI. Le procure di Torre Annunziata e Napoli hanno aperto due inchieste per fare luce sulla morte di una neonata e di una donna con disturbi renali, avvenuta rispettivamente nell’ospedale Monaldi e del policlinico della Seconda università.

Il primo episodio risale allo scorso 25 novembre. Lapiccola Antonia Amato era nata il 20 nell’ospedale di Boscotrecase, ma nelle ore successive le sue condizioni di salute erano peggiorate tanto da indurre i medici a disporne il trasferimento al Monaldi di Napoli. Nonostante fosse stata sottoposta alla terapia intensiva, cinque giorni dopo la nascita è morta. Il pm di Napoli Fabio De Cristoforo, cui si era rivolta per rogatoria la Procura di Torre Annunziata, ha disposto l’autopsia, affidata a un’equipe composta da un anatomopatologo, un neonatologo e un ginecologo. I medici indagati sono sei tra ginecologi, anestesisti e neonatologi dell’ospedale di Boscotrecase.

Il secondo episodio risale invece al 30 novembre. Quel giorno Cira Di Gennaro, di 56 anni, è stata operata nel policlinico della Seconda università, reparto di Urologia, per problemi al rene destro: dopo una colica, infatti, il rene era apparso di dimensioni aumentate. Poco dopo l’intervento è sopraggiunta la morte. Il pm Valentina Rametta ha disposto l’autopsia, affidata a un anatomopatologo e a un urologo. Tre in questo caso i medici indagati: i due chirurghi e l’anestesista.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico