Aversa

Udc e Popolari “subiscono” l’ingresso degli autonomisti

Gilberto PriviteraAVERSA. L’ingresso del Gruppo Unico delle Autonomie nella maggioranza, ufficializzato dal sindaco Domenico Ciaramella all’indomani dell’interpartitico del 21 dicembre, fa registrare non pochi mal di pancia in seno a diverse forze politiche del centrodestra, …

… tanto che, da quanto è dato sapere, il primo cittadino avrebbe voluto suggellare l’accordo (in pratica imposto ad alcuni) con la sottoscrizione di un documento unitario comune. Il progetto è però saltato per indisponibilità alla sottoscrizione del rappresentante dell’Udc e dei Popolari Normanni.

Per quanto riguarda gli esponenti del partito di Casini, il capogruppo consiliare Gilberto Privitera (nella foto), presente all’incontro, ha sottolineato: “Ovviamente non possiamo porre alcun veto anche perché siamo in democrazia e, inoltre, siamo consci del fatto che costituiamo un minoranza in seno alla coalizione di centrodestra. Questo, però, non significa che siamo a favore di questo nuovo ingresso, lo subiamo non condividendolo. Nel corso dell’incontro ho anche sottolineato che non intendiamo condividere la responsabilità politica di una scelta che non ci appartiene”.

Parole nette di presa di distanza anche dal consigliere comunale (delegato all’urbanistica) dei Popolari Normanni Fiore Palmieri (alla riunione era presente il fratello Nicola, portavoce della lista civica) che ha confermato quanto già dichiarato nei giorni scorsi: “L’ingresso di un nuovo gruppo – dice Palmieri – porta al disconoscimento di tutto quanto affermato in passato. La nostra non è una questione di delega. Sappiamo che il Gruppo Unico delle Autonomie ha scelto l’urbanistica e che gli è stata concessa. Noi non vogliamo altre deleghe, nemmeno più importanti. Non è possibile che quanto fatto fino ad oggi possa essere vanificato. In questi anni abbiamo salvaguardato il settore con una serie di prescrizioni, speriamo di non assistere ad una deregulation”.

Insomma, anche con l’ingresso di Santulli e compagni le premesse per il ritorno della calma in seno alla maggioranza sembrano ancora lontane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico