Aversa

Saltano interpartitico e commissione urbanistica: altre grane per Ciaramella

Piazza MunicipioAVERSA. Ancora mortificazioni per la maggioranza di centrodestra che sembra aver perso la bussola e non riesce più ad orientarsi nella scelta del percorso che dovrà condurla alle amministrative della primavera 2012.

Salta la riunione interpartitica di mercoledì sera e salta, per mancanza del numero legale, anche la seduta della commissione consiliare urbanistica di giovedì mattina che doveva nominare il nuovo presidente dopo l’ingresso in giunta della Udc Romilda Balivo.

Due nuovi episodi che rendono ancora più incerto il cammino della oramai risicata maggioranza che rischia di assottigliarsi sempre più. Siamo, infatti, di fronte ad un malessere che non può essere definito passeggero, considerando che si va avanti tra beghe e litigi da anni.

Nello specifico, la riunione interpartitica, convocata dal sindaco Domenico Ciaramella per fare il punto della situazione degli incontri con i rappresentanti del Gruppo Unico delle Autonomie, è stata annullata poche ore prima di quando doveva tenersi ufficialmente per importanti impegni sopravvenuti dello stesso primo cittadino. Ma la verità potrebbe essere ben altra: acquisire i quattro consiglieri del gruppo di Santulli e Lama potrebbe costare troppo in termini di perdite.

Per quanto riguarda la commissione consiliare urbanistica, giovedì mattina erano presenti solo Peppe Stabile e Michele Galluccio, mentre erano assenti Salvatore De Gaetano, Mimì Campochiaro e Fiore Palmieri, che, tra l’altro, è consigliere comunale con delega all’urbanistica. La diserzione della maggioranza dei componenti della commissione è dovuta alla mancanza di un accordo sul nome del presidente in seno alla coalizione di centrodestra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico