Aversa

Natale, spettacolo e solidarietà al Teatro Cimarosa

 AVERSA. Grande serata di musica nel Salone Romano del Teatro Cimarosa di Aversa dove si è svolto il “Concerto natalizio di beneficenza” promosso da “Artisti Lirici Solisti”, Comune di Aversa e “Danza e Movimento”.

L’evento è nato da un’idea di Andrea Carnevale, giovane baritono di grande talento, che oltre un mese fa ha chiamato a raccolta una numerosa schiera di amici musicisti per un grande concerto organizzato nella propria città al fine di raccogliere fondi per la cooperativa sociale Iride Onlus. Occasione che l’artista ha voluto fortemente anche per dare voce e visibilità al potenziale artistico che ogni giorno si muove e fermenta nel territorio locale con impegno e dedizione nella trasmissione dell’alto valore della musica operistica.

La solidarietà sullo sfondo dell’evento, aiutare la Iride Onlus che rappresenta una realtà strenuamente impegnata nel no-profit, accreditata presso Asl Caserta per la cogestione dei progetti terapeutici riabilitativi individuali operante su tutto il territorio del casertano, gestita da soci effettivi tra cui genitori con figli portatori di handicap e da “Amici Volontari” oltre che da diversi collaboratori specializzati.

La sinergia tra la Onlus e gli “Artisti Lirici Solisti” ha prodotto una raccolta in concorso con altri enti e associazioni, privati e commercianti, dai risvolti promettenti per dare un tangibile contributo per l’acquisto di un mezzo di trasporto dei diversamente abili di cui la cooperativa ha necessario bisogno per svolgere la sua preziosa attività.

Grande successo di pubblico intervenuto nella sontuosa cornice del Salone Romano, uno dei poco conosciuti piccoli gioielli aversani, dove l’esibizione degli Artisti Lirici Solisti è stata un crescendo di splendide atmosfere di singolare bravura. Il gruppo, composto attualmente da cinque elementi, ha eseguito alcuni tra i pezzi dei più famosi autori e compositori dell’Opera italiana, da Rossini a Verdi, da Cimarosa a Giordani, e alcune delle canzoni napoletane scritte da Tosti, Bovio, De Curtis e Capurro. Questi i loro nomi: soprano Imma Iovine e Nunzia D’Alessio, baritono Andrea Carnevale, tenore Luigi D’Agostino, e il pianista Francesco Virgilio.

Il comune di Aversa, che ha patrocinato e promosso l’evento anche nel calendario degli eventi culturali, sensibile a questa volontà nata nella società civile, ha conferito all’interno della manifestazione un riconoscimento alla carriera A Rina De Tata consegnatole dal consigliere Michele Galluccio. La De Tata vanta una curriculum di ampio spessore, si è esibita nel corso della sua vita in numerosi teatri interpretando ruoli solistici di grande rilievo al teatro San Carlo, al Verdi di Salerno, al Petruzzelli di Bari e alla Scala di Milano.Inoltre il consigliere Galluccio si è complimentato con gli Aversani Carnevale e Virgilio, con l’impegno che quanto prima potesse trovare l’occasione per rifare esibire il duo.

La serata è culminata con la consegna di un assegno bancario frutto del ricavato della raccolta, che Manuela Massaro, effervescente presentatrice della serata, ha rimesso nelle mani del presidente della Iride Onlus. Presenti autorità locali, artisti, cittadini e commercianti aversani che in questa circostanza hanno sponsorizzato l’evento, mostrando una particolare sensibilità per l’iniziativa dall’indiscutibile significato bivalente, il perfetto connubio tra solidarietà e arte musicale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico