Aversa

Natale, concerto della pianista Eleonora Kojucharov al Liceo Cirillo

Eleonora KojucharovAVERSA. Martedì 28 dicembre, alle 18.30, nell’Aula Magna del Liceo classico “Cirillo”, in via Corcioni, continuano i concerti per la kermesse “Musica Sotto l’Albero”, …

… manifestazione promossa dall’associazione Diaphonia in collaborazione con il Lions Club Aversa Città Normanna e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Aversa. Protagonista del concerto odierno sarà la pianista di origini bulgare Eleonora Kojucharov, figlia del noto compositore e direttore d’orchestra, Vassil, per anni collaboratore musicale di Nino Rota.

“Il pianoforte Romantico”, questo il titolo del recital che la giovane concertista offrirà al pubblico aversano. Con un chiaro omaggio al sommo Chopin, da sempre considerato il “poeta” del pianoforte, di cui proprio quest’anno ricorre il bicentenario della nascita. Musiche, oltre a quelle del compositore polacco, di Schubert e Schumman.

La Kojucharov ha conseguito il diploma in Italia, con il massimo dei voti, nel 2000, presso il Conservatorio Respighi di Latina, laureandos, nel 2002, al Dams di Roma Tre, in Estetica Musicale. Si è poi perfezionata sotto la guida di Maja Samargieva ed in seguito Fausto Di Cesare, con il quale ha ottenuto nel 2008 il diploma del Corso Triennale di Alto Perfezionamento Pianistico presso l’Arts Academy di Roma. Ha partecipato a diversi master con musicisti del calibro di Bruno Canino, Konstantin Bogino, Annamaria Pennella, Roberto Cappello, Norma Fischer (Roayal Accademy di Londra), Georg Steinschaden (Mozarteum Universität – Salisburgo).

Da alcuni anni si dedica intensamente all’attività concertistica, suonando per alcune delle più importanti accademie europee ed esibendosi in molte città tra cui citiamo Roma, Parigi, Amburgo, Losanna, Lussemburgo, Esztergom (Ungheria), Napoli, Catanzaro, Verona, Olbia, La Spezia, Ravenna.

Oranel suo curriculum aggiungerà anche Aversa, città nobile per la musica, avendo dato i natali a musicisti come Cimarosa, Jommelli ed Andreozzi. Un appuntamento da non perdere, ricordando che l’ingresso al concerto è libero.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico