Aversa

Multipiano vicino all’ospedale: protesta degli operai per stipendi arretrati

 AVERSA. Sono in sciopero ormai da una settimana i trenta operai della ditta edile “Eurocostruzioni” di Gricignano che reclamano ben cinque mesi di stipendi non corrisposti.

Insieme ai delegati sindacali, i lavoratori hanno intrapreso uno “sciopero bianco” sul cantiere di Aversa, all’angolo tra via Di Jasi e viale Olimpico, accanto all’ospedale “San Giuseppe Moscati”, dove la ditta sta realizzando un parcheggio multipiano di proprietà della Immobiliare Bernini, controllata dalla Mirabella Spa dei Coppola. Dalla scorsa estate, dunque, gli operai non hanno ricavato un euro e da tempo sono in gravissima difficoltà finanziaria, soprattutto coloro che hanno a casa moglie e figli, a cui non potranno garantire nemmeno un Natale dignitoso.

“In più occasioni abbiamo avuto incontri con i rappresentanti della ditta, che si sono assunti ogni volta l’impegno di corrispondere le spettanze ai dipendenti.Impegni mai mantenuti, così come è accaduto nell’ultimo incontro della scorsa settimana”, fa sapere Alfonso Petrone, segretario provinciale del sindacato Filca Cisl di Caserta. Lo stesso sindacato ha provato anche a chiedere un incontro con la Immobiliare Bernini per trovare una soluzione, visto anche l’avvicinarsi delle festività natalizie, “ma – riferisce Petrone – siamo ancora in attesa di risposte”.

Intanto, lo sciopero prosegue e i lavoratori già avvertono che la loro protesta potrebbe inasprirsi da un momento all’altro. Mentre il sindacato opera su due fronti: “In primis, – spiega Petrone – abbiamo intrapreso una direzione prettamente sindacale per ottenere dall’azienda, reperire nel più breve tempo possibile, risorse finanziarie per queste festività natalizie. Allo stesso tempo, abbiamo dato mandato ai nostri legali per valutare eventuali azioni giudiziarie”.

La vicenda si interseca con le polemiche dei mesi scorsi sollevate proprio in merito alla realizzazione della struttura di via Di Jasi. Infatti, anziché di area di sosta multipiano, si era parlato di un nuovo grande centro commerciale con parcheggio annesso, quasi a voler “rimpiazzare” quello sarebbe dovuto nascere nell’area ex Texas lungo il vicino viale Kennedy, oggetto di un contenzioso giudiziario tra amministrazione comunale e i proprietari della dismessa area industriale. A fugare ogni dubbio, però, fu la scorsa estate l’assessore del Comune di AversaRino Rotunno, che precisò: “L’area è identificata nel Piano Regolatore come zona G adibita a parcheggio (siglata con la lettera P). E’ in fase di ultimazione un parcheggio multipiano, in cui la zona sottostante, come sancisce l’articolo 51 delle norme attuative al Piano regolatore, è adibita ad attività di vicinato”. In pratica, un edificio di tre piani, quello terra in cui ubicare bar, edicole e piccoli market; quelli superiori a parcheggio. Un’area di sosta che potrà essere utilizzata non solo agli utenti dell’adiacente struttura ospedaliera, ma anche da coloro che usufruiscono ogni giorno della Metropolitana fermata Ippodromo.

dal Corriere di Caserta, 16.12.10

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico