Aversa

“Contrasti”: gemellaggio tra Aversa e Alife

da sin. Ciaramella, Zinzi e Di MuccioAVERSA. Lunedì pomeriggio, a partire dalle ore 17, nell’ambito del Progetto “Ri(Nascite) – I Luoghi ritrovati” (“Contrasti”), organizzato dalla Provincia di Caserta, in collaborazione con la Regione Campania, nella cattedrale di Alife, è stato siglato il gemellaggio tra le città di Aversa e Alife.

Il famoso cantante Rosalino Cellamare, in arte Ron, ha duettato con Piera Pizzi, eseguendo i due bravi famosi “Vorrei incontrarti tra cent’anni” e “Non abbiam bisogno di parole”. E’ stata un’esibizione coinvolgente sotto ogni punto di vista, che ha registrato la partecipazione di tutti i presenti, i quali non avevano mai assistito ad un momento così particolare.

Dopo la breve esibizione di Ron (che lunedì sera, a partire dalle 20,30, intratterrà la platea del Teatro Metropolitan di Aversa) si è esibito il violinista Alessandro Quarta, il quale ha suonato un capriccio di Paganini ed alcuni spezzoni di musica contemporanea. Durante il pomeriggio, alla presenza del presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, è stato siglato il gemellaggio tra il sindaco facente funzioni del Comune di Alife, Maddalena Di Muccio e il primo cittadino di Aversa, Domenico Ciaramella. “Il gemellaggio è un atto molto serio che consegneremo alla storia di Alife”, ha esordito il presidente della Provincia, Domenico Zinzi.

“Unire la provincia, – ha continuato – è l’obiettivo di tutti. Ma la finalità è anche quella di far sì che questo diventi un progetto stabile, per far conoscere le diverse realtà della nostra provincia”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco facente funzioni di Alife, Di Muccio. “E’ stato un onore – dice – avere nella nostra piccola città un artista del calibro di Ron, ma allo stesso tempo è stato un onore sottoscrivere questo gemellaggio. Con Aversa abbiamo molte cose in comune”.

Il sindaco di Aversa svela, invece, il suo sogno realizzato. “Sin dall’inizio – spiega ai presenti durante la firma del gemellaggio – ho sperato che un artista come Ron potesse venire ad Aversa e devo dire che siamo stati fortunati. Il nostro obiettivo – conclude – è stabilire un gemellaggio fattivo, e quindi operativo, con la città di Alife”. Inoltre, durante il pomeriggio, il cantante Ron, anche in veste di volto e di attivista dell’A.i.s.l.a. (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotriofica) ha accolto con gioia il contributo di 500 euro, elargito dal Comune di Alife e destinato ai malati di Sla. “Mi avete riservato un’accoglienza stupenda”, dice Ron. “Per me, – aggiunge – questo contributo destinato all’A.i.s.l.a., è motivo di grande gioia. Inoltre, sono convinto che l’iniziativa del gemellaggio sia davvero apprezzabile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico