Aversa

Ciaramella: “L’ingresso del Gua non è una questione di numeri”

Mimmo Ciaramella AVERSA. “Non abbiamo fretta, come coalizione, nell’ampliare la maggioranza, né ho, da parte mia, in animo di azzerare la giunta e le deleghe agli assessori, né ho pregiudiziali di sorta.

Quello che è certo è che c’è la volontà di coinvolgere il Gruppo Unico delle Autonomie e lo vogliamo fare rendendoli parte integrante della coalizione da me guidata”. Il sindaco di Aversa Mimmo Ciaramella torna a ribadire che Santulli e compagni faranno parte della maggioranza “ma, come ho già detto, non perché non abbiamo i numeri, perché con 18 consiglieri sono tranquillo, pur non contando i finiani, visto che le cose che andavano approvate lo sono state senza problemi. Diversi sono i tentennamenti e le schermaglie registrati in alcune occasioni, non voglio più vederli”.

Ciaramella fa anche chiarezza sull’ipotetico incontro che si sarebbe tenuto venerdì sera tra i massimi vertici del Popolo della Libertà e del Gruppo Unico delle Autonomie. “Questo incontro – ha continuato il sindaco – non c’è assolutamente stato. Venerdì sera, come tanti dei presenti potranno confermare, c’è stato l’incontro dei rappresentanti delle forze politiche che danno vita alla maggioranza di centrodestra”. Una riunione che, come lo stesso sindaco evidenzia, ha visto il primo cittadino presentare una sorta di diktat ai suoi alleati: il Gruppo Unico delle Autonomie deve far parte della maggioranza. Una richiesta che si è, ancora una volta, scontrata con la diffidenza e la ritrosia di buona parte dei presenti che non vedono di buon occhio l’ingresso di un nuovo compagno di cordata.

All’incontro di venerdì, comunque, risultavano assenti il rappresentante dell’Udc Antonio Farinaro, ma, soprattutto, il coordinatore cittadino del Popolo della Libertà, nonché vice presidente dell’amministrazione provinciale Nicola Golia. Per questo i presenti si sono aggiornati per la serata di lunedì, dopo aver fatto un ulteriore passaggio in seno alle singole forze politiche.

Comunque, appare oramai certo che l’allargamento della giunta ci sarà. Forse, anzi certamente, non prima del consiglio comunale previsto per la metà della prossima settimana. E ci sarà anche l’ingresso ufficiale in giunta di un esponente del Gruppo Unico delle Autonomie che, oramai, è ultranoto: l’ex consigliere comunale Giuseppe Mattiello, ingegnere, che in questa sua duplice veste di facente parte del progetto politico legato al Gruppo Unico delle Autonomie e di tecnico, dovrebbe vedersi attribuire la delega (anche questo ultranoto) all’urbanistica. A cedere il posto l’attuale assessore in quota sindaco Rino Rotunno. Ma per lui si tratterebbe di uscire dalla porta ed entrare dalla finestra, visto che in primavera, in concomitanza con il pensionamento del dirigente Elio Florio, andrà a prendere il posto di quest’ultimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico