Trentola Ducenta

Verdi, Sinistra e Speranza Provinciale: “Bisogna svecchiare la politica”

 TRENTOLA DUCENTA. In vista delle elezioni comunali, i responsabili dei Verdi, Salvatore Melillo, della Sinistra, Michele Pirozzi, e di Speranza Provinciale, Ernesto Mottola, si dichiarano “sdegnati dal trasformismo”.

“Non è possibile – scrivono in una lettera alla cittadinanza – che associazioni civiche autonome e circoli culturali, che dovrebbero essere apartitici e aperti alla partecipazione di tutti i cittadini, di qualsiasi orientamento politico, si prestino a fare il gioco di singoli uomini politici. Esse stanno diventando centri o simboli elettorali di personaggi politici di lunga carriera”.

“Sul fronte del centrodestra – continuano – salutiamo la ‘santissima trinità’ costituita da ‘padre, figliuolo e spirito santo’ tramite la strumentalizzazione politica di ‘Insieme’, ‘Eureka’ e ‘Folgori’. Da alcune voci emergerebbe la notizia della discesa in campo di Giuseppe Sagliocco, esponente regionale di Futuro e Libertà che sarebbe impegnato in prima persona per dare la sua benedizione alla lista di Apicella. In appoggio a questa operazione si è prestato anche il socialista di lungo corso, Raffaele Di Lauro, che fino a pochi giorni fa si presentava come uomo di sinistra, responsabile locale del Partito Socialista e del partito di Nichi Vendola, che oggi invece propone un ‘patto d’azione’ con il berlusconiano Apicella. Anche l’altra associazione ‘25&8’ non lascia presagire nessuna nuova identità ed inversione di rotta. Che fine hanno fatto, poi, il Pd e l’Idv? Sono ancora in attesa? Di cosa? Forse aspettano qualche invito all’ultimo momento? Parlavano di dar vita ad un laboratorio politico per resuscitare il centrosinistra, ma fino ad oggi nulla è stato proposto, nulla è stato creato. E’ lo stesso immobilismo che ci ha costretto a fare la nostra scelta, a presentarci come alternativa di sinistra e ambientalista in mancanza di una chiara proposta di centrosinistra organico”.

I rappresentanti dei tre partiti concludono: “Ci batteremo per svecchiare la politica locale con idee e uomini nuovi, il protagonismo dei giovani e la massima apertura verso idee, gruppi, movimenti, singole personalità indipendenti che vogliono realmente dare una sterzata al vecchio trasformistico modo di fare politico. Noi contiamo sulla chiarezza politica e sull’onesta verso gli elettori e non ci nascondiamo dietro nessuna sigla”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico