Teverola

Tentano di saldare debito con banconote false: arrestati due ghanesi

carabinieriTEVEROLA. Spacciano diecimila euro falsi e vengono arrestati dai carabinieri. Due ghanesi bloccati nella giornata di venerdì dai carabinieri della stazione di Teverola in collaborazione con i militari del reparto territoriale di Aversa.

I due, Darlington Koti Propser, 33 anni, residente a Villaricca, e Antony Axsor Courage, 43 anni, abitante a Parete, avevano, infatti, tentato di saldare un debito di diecimila euro contratto con loro connazionali consegnando loro cinquecento banconote da venti euro palesemente contraffatte, non tanto per la qualità della stampa, quanto per il “piccolo particolare” che riportavano impresso tutte lo stesso numero di serie. Un’ingenuità che è costata loro cara tanto da finire in carcere con l’accusa di spaccio e detenzione di banconote false.

La vicenda, secondo una ricostruzione operata dai carabinieri, aveva avuto inizio il 18 ottobre scorso a Teverola quando i militari del luogo erano stati costretti ad intervenire per mettere fine ad una violenta lite scoppiata tra un gruppo di ghanesi. In quella occasione i carabinieri sequestrarono i diecimila euro che accertarono essere falsi. Le successive indagini e le testimonianze dei presenti quella sera hanno, poi, portato al provvedimento restrittivo per i due immigrati con regolare permesso di soggiorno, eseguito a Parete. Le indagini dei carabinieri continuano per individuare l’organizzazione alla quale i due extracomunitari si sono rivolti per l’acquisto delle banconote false e la eventuale tipografia dove sono state stampate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico