Succivo

Mostra presepiale al Casale di Teverolaccio

 SUCCIVO. La passione per il Natale ha portato cinque giovani succivesi a richiamare l’attenzione del parroco don Crescenzo Abbate, dell’Amministrazione Comunale e di tutte le associazioni presenti sul territorio, fino a istituire un tavolo aperto tra tutti per la realizzazione dell’evento natalizio.

All’interno del Casale di Teverolaccio sarà allestita una mostra presepiale di noti artigiani del presepe napoletano. Nei giorni del 26-27-28 dicembre e 3-4-5 gennaio sarà riprodotto un presepe vivente, con i membri dei gruppi pastorali della parrocchia della Trasfigurazione che parteciperanno con comparse. L’intento è di riprodurre la piccola Betlemme. Parteciperanno anche i giovani dell’associazione “Un cavallo per amico” che rappresenteranno i soldati alla Corte di Erode, allestita nell’area dove c’è la torre del Casale, che aiuterà a rendere l’atmosfera ancora più mistica.

Intento primario dei mercatini di Natale di Succivo è quello di rivalutare il buon arti­gianato locale e non, esulando dal prodotto esclusivamente commerciale, ritornando alle tradizioni come richiede l’Avvento, in altre parole al prodotto artigianale, espressione dell’autenticità del materiale e del valore artistico, manifesto di una cultura radicata ed evolutasi nel tempo.

Am­pio spazio è riservato a tutte le attività artigiane affini al tema natalizio: palline decorate, lavorazioni in legno, decoupage, oggettistica in ceramica e altro ancora. Numerosi stand saranno affidati all’esposizione e vendita di prodotti gastronomici, ri­percorrendo gusti e profumi d’intramontabili tradizioni e ormai consolidati gradimenti culinari. Per rallegrare oltre che lo spirito anche la gola, tanti dolci, cioccolata, torrone, liquori, ma anche for­maggi e salumi sono pronti a sorprendere il gusto dei più piccoli e di tutte le famiglie che po­tranno trovare nel “Siamo venuti per adorarlo” il giusto spirito di gioia e comunione, quella voglia di stare insieme in un’incantevole scenario.

Nel pieno rispetto della tradizione natalizia, non possono mancare cori, voci bianche, gospel, zam­pogne e maestri della musica che ripresentano dal vivo le note dei più bei brani natalizi. Un sottofondo musicale che insieme a luci, colori e profumi, esprime al meglio la magia di questo evento così importante. Ampio spazio è dedicato all’animazione dei bambini. Tutto sembra essere fatto per i loro occhi sognanti: luci, colori, caramelle e cioccolato, canzoncine e Babbo Natale che li aspetta nell’area a egli apposita­mente riservata. Inoltre, ci sarà un trenino che di domenica mattina dopo la santa messa dedicata ai piccoli che li accompagnerà ai mercatini.

Ogni sera attrazioni richiameranno l’attenzione dei più piccoli che verranno total­mente coinvolti in un’atmosfera di pura festa. Alla ricerca della tipicità, come la tradizione richiede, la visita al “Siamo venuti per adorarlo” ruota attorno a caratteristici stand e casette in legno. Copertura a spiovente e doghe in legno come tangibile ri­chiamo alla cultura religiosa, alla tradizione nordica, come intimo segno di una più calda atmosfera nostrana. Gli spazi espositivi, adeguatamente addobbati a tema, sono così valido richiamo per il numeroso popolo attratto dall’atmosfera natalizia e ottima occasione per le aziende che hanno a disposizione una variegata offerta di stand per esporre nel modo più pittoresco i propri prodotti.

Insomma, un grande momento di aggregazione, una grande festa succivese organizzata dai giovani di Succivo. Giovani che attraverso la loro opera quotidiana rappresentano il punto di inizio per la rinascita culturale della cittadina atellana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico