Sant’Arpino

Scuola, Dell’Amico: “Vergara conferma le mie preoccupazioni”

Angelo Dell’AmicoAVERSA. “Sono veramente grato al caro collega Gennaro Vergara (a cui va un sentito ringraziamento), per il suo intervento che chiarisce fino in fondo le preoccupazioni che ho esposto nella nota del 30 ottobre scorso”.

Lo afferma il dirigente dell’Istituto Comprensivo “Rocco”, Angelo Dell’Amico, dopo che Vergara ha precisato che al plesso “De Amicis” tutte le aule sono funzionanti, contrariamente a quanto asserito in un primo momento dallo stesso Dell’Amico. “La sua integrazione – continua il dirigente del ‘Rocco’ – conferma in modo inequivocabile ciò che asserivo e cioè che l’accorpamento delle due istituzioni scolastiche non risolve il problema delle aule. Ed era proprio quello che sospettavo. Infatti, dove si sarebbero allocate le cinque classi della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo? A questo punto, conoscendo l’onestà intellettuale del mio autorevole collega, gli chiedo: dove avrebbe sistemato gli alunni se non ci fosse stato l’istituto comprensivo? Avrebbe eliminato il laboratorio per attività artistiche? Avrebbe soppresso la sala a doppio uso adibita a biblioteca e sala tv? Avrebbe fatto a meno dell’aula per attività di sostegno? Oppure non avrebbe istituito le due sezioni della scuola dell’infanzia con annessa sala mensa e sala giochi? Se poi gli amministratori locali con la bacchetta magica riescono a risolvere il problema ben venga. Dovrebbero però giustificare perché non la tirano fuori adesso la bacchetta che urge vista la precarietà in cui ‘costringono’ ad operare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico