Sant’Arpino

Capasso: “Di Santo convochi la maggioranza e faccia chiarezza”

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. “Per il grande senso di responsabilità che credo mi abbia caratterizzato fino ad oggi, sento il dovere politico e morale di intervenire dopo le recenti prese di posizioni del consigliere comunale di maggioranza Domenico D’Antonio”.

Così inizia l’intervento del capogruppo consiliare di Alleanza Democratica per Sant’Arpino, Ernesto Capasso, che sottolinea: “D’Antonio, sempre in maniera costruttiva, ha messo in evidenza alcune criticità che stanno caratterizzando l’operato della maggioranza e della giunta nell’ultimo periodo. In realtà tali argomentazioni già nel passato recente erano state evidenziate dal sottoscritto e da altri consiglieri ma evidentemente, seppur discusse, sono rimaste interamente sul tappeto. Credo che a questo punto sia arrivato il momento che il sindaco, quale massimo rappresentate della coalizione, convochi una riunione politica che serva una volta e per tutte a fare chiarezza. Tale incontro, a mio avviso, potrà essere utile anche per stabilire definitivamente se esistano o meno gruppi politici (e chi ne faccia parte) in seno alla nostra variegata maggioranza. Fermarsi un attimo, fare il punto della situazione e ritrovare l’unità non potrà che far bene alla coalizione che a breve dovrà adottare delle decisioni che riguardano argomenti di estrema importanza sia dal punto di vista strategico che da quello delle politiche territoriali. E nell’adottare tali provvedimenti non dovremo mai dimenticare i principi ai quali ci siamo ispirati durante la scorsa durissima campagna elettorale, quando ci siamo posti in alternativa rispetto alla precedente giunta”.

“Come tutti gli amici ricorderanno ci siamo impegnati dinanzi alla cittadinanza ad operare in maniera trasparente e partecipata. Insomma dobbiamo incontrarci per rinsaldare le ragioni dello stare insieme e stabilire regole e principi che debbono valere sempre e comunque, e che sono fondamentali soprattutto quando ci sono posizioni differenti da cui si parte e che debbono sfociare nella giusta sintesi. Il dissenso che sta emergendo nell’ultimo periodo non fa bene a nessuno, né alla maggioranza né alla cittadinanza. Dobbiamo per questo affrontare tali problemi al più presto anche per evitare che incancreniscano e finiscano con l’incidere sulla stabilità della coalizione. In particolar modo ritengo doveroso recuperare al più presto il rapporto con alcuni agenti presenti sul territorio di primaria importanza quali ad esempio il mondo della scuola, dell’associazionismo, del volontariato e così via perché solo operando in maniera sinergica si potranno gettare le basi per adottare le scelte più giuste per la popolazione. Per quel poco di esperienza politica che ho ribadisco il mio appello agli alleati affinché si lavori tutti insieme ora che le criticità sono poche. Non va mai dimenticato che la vera politica detta regole ben precise che vanno rispettate ed onorate per non sfociare nel qualunquismo e nell’opportunismo”.

“Sono certo che il recente riassetto della giunta, con l’ingresso del giovane Salvatore Lettera al posto dell’assessore Nicola Chianese (a cui va il mio ringraziamento per quanto fatto), vada nella direzione giusta. E siamo proprio noi che siamo già da tempo in consiglio comunale che dobbiamo dare l’esempio con il nostro comportamento affinché le nuove leve, come il Lettera, abbiano dei modelli e dei punti di riferimento da seguire. Per questi motivi ribadisco il mio invito alla chiarezza e auspico che il sindaco Di Santo si attivi affinché quell’incontro che sopra ho invocato avvenga al più presto, altrimenti c’è un grave rischio per la stabilità della coalizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico