Santa Maria C. V. - San Tammaro

Sopralluogo allo Stir, cittadini e minoranza disertano l’incontro

StirSANTA MARIA CV. Il sindaco, Giancarlo Giudicianni, così come sollecitato da un gruppo di cittadini, ha effettuato il sopralluogo presso l’impianto Stir di Santa Maria Capua Vetere.

L’invito rivolto dal primo cittadino all’intero consiglio comunale affinchè anche gli amministratori di opposizione, in particolare i firmatari della richiesta dell’ultimo consiglio comunale ad oggetto il conferimento dei rifiuti sul territorio cittadino, prendessero parte all’incontro presso il sito di tritovagliatura e imballaggio rifiuti è rimasto inascoltato. Nessuno dei sottoscrittori della convocazione si è, infatti, presentato all’appuntamento, così come gli stessi cittadini richiedenti il sopralluogo.

L’intera maggioranza stigmatizza tale comportamento, sottolineando l’evidente errato approccio al problema, volto unicamente a strumentalizzare e a generare allarmismo in città. L’assenza dei consiglieri di minoranza dimostra il disinteresse degli stessi alla conoscenza concreta delle condizioni in cui versa l’impianto.

L’amministrazione comunale invita tutti i consiglieri ad un maggiore senso di responsabilità verso temi che nulla hanno a che vedere con l’appartenenza politica e, a tal fine, si auspica il sostegno unanime dell’intero consiglio ad un documento che tenda alla tutela della salute pubblica e del territorio sammaritano.

La proposta, in particolare, tende all’istituzione di un presidio permanente per il monitoraggio dei siti, con il coinvolgimento dei Comuni limitrofi che ospitano impianti per lo smaltimento o il trattamento dei rifiuti, e all’interessamento dei vertici dei partiti di riferimento per una pianificazione concertata con gli enti territoriali di un piano di gestione degli impianti esistenti e della eventuale realizzazione di nuovi siti. Il fine ultimo è sollecitare una modifica dell’attuale legge che non consente agli enti locali alcuna partecipazione e concreto controllo alla gestione degli impianti, nonostante il notevole impatto che questi hanno sul territorio, oggi totalmente affidata all’amministrazione provinciale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico