Santa Maria C. V. - San Tammaro

Rifiuti napoletani nello Stir, il sindaco Giudicianni protesta

Giancarlo GiudicianniSANTA MARIA CV. Il sindaco Giancarlo Giudicianni ha inviato una lettera di formale protesta contro lo sversamento di rifiuti napoletani presso l’impianto Stir di Santa Maria Capua Vetere.

A seguito della nota pervenuta questa mattina, relativa la dispositivo n.252 del 27 novembre 2010 con il quale la Regione Campania autorizza il Comune di Napoli al conferimento di 400 tonnellate di rifiuti presso lo Stir di Santa Maria Capua Vetere, il primo cittadino ha inoltrato una lettera di protesta al presidente della Regione, al presidente della Provincia, al responsabile dello sito di tritovagliatura e imballaggio rifiuti e al Prefetto di Caserta.

“E’ il caso di rammentare – si legge nella nota – che è stata più volte rappresentata e stigmatizzata l’assoluta mancanza di informazione al Comune sul quale insiste l’impianto, del quale il sindaco è la massima autorità territoriale in materia ambientale ed ecologica. Nonostante le nostre reiterate richieste abbiamo letto con indignazione e rammarico che in data 26 novembre si è svolto un incontro senza che i sindaci sui quali insistono gli impianti venissero neanche informati. Tutto questo non è oltremodo tollerabile. Siamo stanchi di apprendere quanto si svolge sulla nostra testa e nel protestare formalmente si invita di voler quantomeno informare circa eventuali attività che si svolgono presso l’impianto Stir della nostra città”.

Questa mattina, inoltre, è pervenuta la relazione dell’Arpac relativa ai sopralluoghi effettuati presso lo Stir a seguito della richiesta inoltrata dal primo cittadino. L’Agenzia Regionale Protezione Ambientale Campania ha prescritto alla Gisec l’individuazione di sistemi di selezione per il recupero dell’alluminio, la taratura della strumentazione necessaria alla verifica della depressione dei capannoni e del funzionamento degli scrubbers, il capovolgimento del materiale biofiltrante di entrambe le vasche dei biofiltri e l’attivazione di un sistema di depurazione delle acque reflue prodotte nell’impianto. Giudicianni in mattinata ha, inoltre, sollecitato le verifiche richieste all’Asl.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico