Santa Maria C. V. - San Tammaro

Provincia Caserta, i capigruppo: “No a rifiuti di altri territori campani”

Domenico ZinziSAN TAMMARO. No al conferimento dei rifiuti delle altre province campane presso la discarica “Maruzzella” di San Tammaro.

A ribadire un concetto già sostenuto con forza da diverse settimane dal presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, sono stati i capigruppo di maggioranza in Consiglio Provinciale. Tale posizione è emersa con decisione nel corso di un incontro avvenuto stamani presso la sede della Provincia, al quale hanno preso parte, oltre al presidente Zinzi, il presidente del Consiglio Provinciale, Giancarlo Della Cioppa, il capogruppo del Pdl, Giovanni Schiappa, il capogruppo dell’Udc, Angelo Piccolo, il capogruppo del Nuovo Psi e portavoce del Gruppo Federato che include, oltre al Nuovo Psi anche Noi Sud, Adc e Mpa, Pietro Riello, e i segretari provinciali di Udc e Nuovo Psi, Angelo Consoli e Nicola De Nuccio.

Nel corso del vertice odierno è stato ribadito come la provincia di Caserta non possa assolutamente ricevere ancora rifiuti dalle altre province campane. Su tutto il territorio della provincia, infatti, è presente una sola discarica ed è quella di San Tammaro (Maruzzella). Qualora venisse consentito alle altre province di scaricare presso tale sito, la provincia di Caserta vedrebbe saturarsi in tempi molto brevi l’unico invaso attualmente esistente, andando inevitabilmente incontro ad una grave emergenza rifiuti.

Ad accrescere le preoccupazioni dell’amministrazione provinciale, poi, c’è l’obbligo, imposto in sede di conferenza di servizi, di conferire presso la discarica “Maruzzella” di San Tammaro le circa 500mila tonnellate di rifiuti che per ora sono abbancate presso la discarica di Ferrandelle e che per oltre il 70 per cento sono composte da spazzatura proveniente da altre zone della regione. A queste vanno aggiunte le altre 200mila tonnellate che si trovano nelle piazzole allestite nella fase precedente la costruzione della discarica “Maruzzella”. Tale obbligo costituisce un’ulteriore difficoltà e fa capire una volta di più quanto sia irricevibile ogni nuova richiesta, proveniente dalle altre province campane, di conferimento di rifiuti a San Tammaro.

La chiara posizione assunta da parte dei capigruppo consiliari di maggioranza va a ribadire e a rafforzare quanto già affermato in tutte le occasioni dal presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi. L’impossibilità ad accogliere la spazzatura delle altre province campane si spiega proprio nel voler evitare l’insorgere, nel giro di qualche mese, di una drammatica emergenza rifiuti anche in provincia di Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico