Santa Maria C. V. - San Tammaro

Caso Stir, Rauso: “Giudicianni rassegni le dimissioni”

 SANTA MARIA CV. “In un consiglio comunale farsa, ove i consiglieri di maggioranza non hanno dimostrato il benché minimo interesse per la salute della popolazione, abbiamo registrato dichiarazioni rassicuranti e farneticanti del sindaco, il quale affermava che nello Stir venivano sversati solo rifiuti sicuri”.

Lo afferma il consigliere di opposizione Gaetano Rauso nell’ambito della polemica sui rifiuti provenienti dai comuni napoletani sversati nello Stir di Santa Maria Capua Vetere. “Mentre si svolgeva il Consiglio Comunale e Giudicianni raccontava storielle, – continau Rauso – ‘Striscia la Notizia’ mandava in onda un’intervista con filmato che contraddiceva, in modo netto ed inequivocabile quello che diceva Giudicianni. Già pochi giorni orsono , durante l’ultimo consiglio comunale, alla mia domanda sull’esistenza di un’ordinanza che permette lo sversamento giornaliero di 400 tonnellate dell’immondizia prodotta in 18 comuni napoletani nello Stir di Santa Maria Cv, Giudicianni rispose di non saperne niente. Invece, nell’assoluto silenzio, questi comuni del napoletano sversano nello Stir di Santa Maria Capua Vetere di tutto e di più, come si evince dal filmato che è già su tutti i giornali elettronici della Provincia e può essere rivisto da tutti su internet. E nessuno fa niente, nessuno protesta. Regione, Provincia e Comune di Santa Maria Capua Vetere, agiscono proditoriamente in danno della comunità sammaritana e di quelle dei comuni limitrofi”.

“Sono state rese pubbliche – aggiunge Rauso – le famose tre ordinanze regionali che autorizzano lo sversamento dei rifiuti da Napoli nell’impianto Stir di Santa Maria Capua Vetere. Tre ordinanze di cui Giudicianni faceva finta sui sapere nulla, mentre continua a negare ogni evidenza. Perchè il Sindaco non ha risposto alla mia domanda e non ha dato comunicazione di ciò alla popolazione? Perchè continua a dire bugie, negando anche l’evidenza? Il dottor Pardi, che pubblicò (a spese e per conto della Democrazia Cristiana che lo elesse) uno studio sugli effetti disastrosi della presenza dell’ex Cdr (Stir) sulla salute dei cittadini , nel consiglio di ieri, da me sollecitato ad intervenire, non ha saputo far altro che abbandonare l’aula. Vergogna. Vergognatevi. La gestione di questo ‘affaire’ rifiuti che coinvolge organizzazione di dubbia estrazione e la presenza dell’impianto, da anni, costringe la popolazione sammaritana a subire danni alla salute ed tasche. Nonostante che si riceva una somma a ristoro dei danni subiti, la Tarsu è aumentata in modo esponenziale, invece di essere ridotta. I costi del servizio sono lievitati per assunzioni di parenti di politici o di persone che sono supporter di ben individuati personaggi che spadroneggiano nel settore rifiuti e ne costituiscono parte integrante e sostanziale”.

“Giudicianni, dopo l’ennesima figuraccia che ha fatto fare alla nostra città e dopo le menzogne che ha proferito in Consiglio, – conclude Rauso – abbia il buon senso di dimettersi perché ha dimostrato la sua insensibilità per i problemi veri della città e la sua incapacità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico