Orta di Atella

Al PalaLettieri le selezioni regionali di pugilato

la vittoria di Eugenio IndacoORTA DI ATELLA. Il palasport di Orta di Atella “Fratelli Lettieri” ha ospitato nei giorni scorsi le selezioni regionali di pugilato per designare i partecipanti alla ottantottesima edizione dei campionati italiani assoluti per dilettanti in programma al Palabarbuto di Napoli dal 4 all’8 dicembre.

La due giorni di boxe ad Orta di Atella, riservata a pugili della categoria “elite” di prima e seconda serie, è stata organizzata dalla Società Pugilistica Medaglie d’Oro di Marcianise, operativa nelle persone del maestro Raffaele Munno, il figlio Mauro presidente della società e del suo vice Salvatore Tartaglione e con il patrocinio dell’amministrazione ortese, guidata dal sindaco Angelo Brancaccio. A Napoli il prossimo dicembre saranno nove i pugili della Campania, in gara con i rappresentanti delle altre diciannove regioni italiane, per conquistare il primo posto nelle dieci categorie di peso, unica categoria assente in Campania, quella dei minimosca, al di sotto dei 49 kg. di peso.

Per i pesi mosca a Napoli sarà in gara Antonio Santillo della Tifata Boxe di San Prisco, l’allievo del maestro Giuseppe Perugino, si è qualificato di diritto, non avendo concorrenti in regione. Nella categoria dei pesi piuma, 56 kg., si è qualificato per gli assoluti Salvatore Pagliaro della Casertana Boxe, allievo del maestro Bernardo Ciaramella che ha battuto ai punti Peter Zurlo della Salernitana Boxe del maestro Vincenzo Casella. Fabio Introvaia, pugile della Medaglie d’Oro di Marcianise, allievo del maestro Raffaele Munno, ha vinto la finale regionale per i pesi leggeri, 60 kg., battendo Antonio Albino della Vesuviana, guidato dal maestro Raffaele Pagano. Qualificato per gli assoluti senza combattere la finale, Vincenzo Mangiacapra, peso superleggero, 64 kg., allievo della Excelsior Boxe di Marcianise del maestro Mimmo Brillantino, per la mancata presentazione al match dell’avversario Antonio Caserta della Tifata Boxe.

 Per i superwelter, 69 kg. Antonio Aiello della Excelsior, si è guadagnato la finale regionale battendo in semifinale Valentino Penna della Metropolis di Salerno. Oggi affronterà Riccardo Mellone della Battipagliese, nell’incontro di “recupero” in programma nel pomeriggio nella palestra della società “Medaglie d‘Oro” a Marcianise in via D’Annunzio. Nei pesi medi, 75 kg., successo di Antonino Riviello della Battipagliese, allievo del maestro Alfonso Truono, che nella finale regionale ha battuto ai punti Matteo Costanzo della Metropolis Salerno, allievo del maestro Mario Collina.

Nei supermedi, 81 kg., Marco Corona della Boxe Leone Fazio, ha guadagnato l’accesso ai tricolori battendo ai punti Mirko D’Amato della Boxe De Novellis di Napoli. Nei pesi massimi, 91 kg., vittoria e pass per gli assoluti per Gianpaolo Iovene della Salernitana Boxe che ha vinto ai punti su Michele Olindo Gallo della Casertana Boxe. Nei supermassimi, ai punti l’atellano Eugenio Indaco della Medaglie d’Oro di Marcianise, ha battuto Salvatore Solimene della Accademia Pugilistica Cardamone di Montoro, assistito all’angolo dale maestro Agostino Cardamone.

Fuori programma un’esibizione di un secondo pugile nativo di Orta di Atella, Michele Mancini che nei pesi suprwelter, 69 kg,ha pareggiato il match con Luca Alfano della Salernitana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico