Lusciano

Stalking e maltrattamenti in famiglia, giovane a giudizio

 LUSCIANO. Comparirà lunedì mattina dinanzi al Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, M.A., 28 anni di Cesa, colpito da un’ordinanza del Tribunale di allontanamento dalla casa familiare a Lusciano.

La misura è stata eseguita l’altro giorno dai carabinieri di Lusciano e l’imputato non potrà avvicinarsi alla casa dove abitava con la moglie. Pesanti le accuse nei confronti del giovane che, secondo l’ordinanza adottata dal giudice, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, stalking, lesioni volontarie nonché di calunnia.

L’indagine è scattata dopo che la moglie ha sporto una serie di denunce per maltrattamenti nei confronti del marito. I carabinieri hanno poi espletato tutte le indagini e gli accertamenti, ascoltando i diversi testimoni, avendo a disposizione una serie di riscontri alle affermazioni della persona offesa. La donna ha raccontato di essere stata, negli anni, in modo ripetuto, oggetto di continue aggressioni, violenze, ingiurie. Inoltre, dopo la separazione di fatto tra i due, l’uomo avrebbe iniziato ad avere comportamenti persecutori, per tale ragione vi sarebbe stata poi anche l’accusa di stalking.

L’ordinanza di misura cautelare è stata adottata dal gip De Chiara, dinanzi al quale l’uomo dovrà comparire lunedì mattina, assistito dall’avvocato Enzo Guida, per rispondere alla accuse formulate nei suoi confronti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico