Italia

Yara, proseguono le ricerche. Denunciato falso testimone

Yara GambirasioBERGAMO. Gommoni, squadre di carabinieri, vigili del fuoco, volontari e perfino un elicottero. Continuano incessanti le ricerche di Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa da venerdì scorso da Brembate Sopra, in provincia di Bergamo.

La ragazza è stata vista per l’ultima volta al centro sportivo del suo paese, il quale dista solo 700 metri dalla sua abitazione, distanza che Yara percorreva abitualmente a piedi.Per cercare Yara sono entrati in azione anche i cani molecolari, capaci cioè di seguire tracce praticamente inesistenti: li usano negli Usa per rintracciare i fuggitivi. Grazie a loro si sta passando al setaccio il centro sportivo di Brembate Sopra. Terminato l’esame nella struttura, i cani molecolari ripercorreranno la strada che Yara avrebbe dovuto fare per tornare a casa, nella speranza di trovare una traccia da seguire.

Intanto, è stato denunciato a piede libero per falso ideologico il 19enne che ha raccontato di aver visto la ragazza in compagnia di due uomini vicino alla sua abitazione. Il giovane, ascoltato nelle scorse ore dai carabinieri, ha confessato di essersi inventato tutto.Nonostante le varie segnalazioni, per ora nessuna di esse sembra fornire elementi utili e l’unica pista ancora percorribile è quella di sequestro di persona, per la quale il pm Letizia Ruggeri ha aperto un fascicolo.

Anche sul web, nel frattempo, vi è una forte mobilitazione con la creazione di una pagina su Facebook dedicata a Yara, dove ognuno può lasciare un pensiero, una frase, un link. Tutto il mondo del social network si sta pian piano stringendo per esprimere la propria solidarietà.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico