Italia

Susanna Camusso nuovo segretario generale della Cgil

Susanna CamussoROMA. La Cgil ha un nuovo segretario generale nonché prima donna alla guida dell’organizzazione sindacale: èSusanna Camusso, che succede a Guglielmo Epifani, eletta con125 voti favorevoli (79,1%) mentre i contrari sono stati 21 (13,3%). Gli astenuti sono stati 12.

I primi augurile sono giunti proprio daEpifani. “Auguri di cuore a Susanna – ha detto Epifani – ha il vostro e il mio appoggio”. Epifani ha sottolineato che Camusso ha “la capacità e l’esperienza per fare bene” e le qualità necessarie per guidare l’organizzazione “di testa e di cuore”.

“Sarà un’avventura difficile, non solo per l’attacco alla Cgil, ma anche per lo stato in cui è l’Italia”, queste le prime parole di Camusso da neo segretario. “Dobbiamo pensare ai lavoratori che attendono risposte». «Grazie a tutto il direttivo, grazie a chi ha sostenuto la mia candidatura e grazie a chi l’ha contrastata. Un compito che avrò è essere un punto di direzione di tutto e per tutti”. “La lealtà sarà il tratto del gruppo dirigente e la fiducia il punto di riferimento delle nostre azioni”, ha proseguito.

SACCONI. “Rivolgo un saluto sinceramente affettuoso a Guglielmo Epifani, a cui sono legato nonostante le divergenze politico-sindacali che abbiamo avuto in questi due anni. Il rapporto di amicizia non è venuto meno”, ha detto il ministro del lavoro Maurizio Sacconi a margine del tavolo sulla cig in deroga per lo stabilimento Fiat di Pomigliano. “Allo stesso tempo voglio formulare un augurio altrettanto sentito alla nuova segretaria generale della Cgil e sottolineo l’importanza che si tratti di una donna per la prima volta al vertice di una delle maggiori confederazioni sindacali”, ha aggiunto il ministro del Lavoro, ricordando il precedente di Renata Polverini alla guida dell’Ugl. “Sono fiducioso che riprenderanno in primo luogo le relazioni unitarie tra le grandi organizzazioni sindacali, come premessa per migliori relazioni industriali e migliori rapporti anche con le istituzioni”, ha concluso Sacconi.

CARFAGNA. “Siamo di fronte ad una svolta epocale che, come Ministro per le Pari Opportunità e come donna, mi riempie di orgoglio”. Così il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, saluta la nomina del nuovo segretario della Cgil. “Susanna Camusso – precisa il ministro – assume questo delicato incarico alla Cgil in un momento economico difficile per il Paese e, dunque, nel momento giusto per avere una donna, con il pragmatismo che le è proprio, al timone. Sono sicura che, grazie alle qualità che ha già saputo dimostrare, il nuovo segretario saprà lavorare per costruire un clima sociale più sereno e riannodare i fili del dialogo e della collaborazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico