Italia

Arresto Iovine, le reazioni nel casertano

Antonio Iovine CASERTA. Molteplici le reazioni nel casertano dopo la cattura del superboss dei Casalesi Antonio Iovine detto “’O Ninno”.

“Un plauso alle forze dell’ordine. – ha dichiarato Pasquale Martinelli, sindaco di Casal di Principe – La cittadinanza di Casale è soddisfatta del risultato raggiunto da anni di seria investigazione, apprendo dai giornali che Iovine si nascondeva qui, nel cuore della città, e resto esterrefatto. Ora mi auguro che le forze dell’ordine assicurino alla giustizia anche Michele Zagaria”.

“L’arresto di Antonio Iovine, capo dei casalesi latitante da tempo, è uno straordinario successo ottenuto grazie al lavoro, all’impegno e al sacrificio delle forze di polizia e della magistratura, che hanno dedicato le proprie migliori energie al contrasto della camorra e del clan dei casalesi. – hanno dichiarato i parlamentari del Pd Pina Picierno e Stefano Graziano – Nell’unirci alla soddisfazione e alla gioia per questa notizia così importante, non possiamo che ribadire la necessità per lo Stato di garantire tutti i mezzi e le risorse necessarie per la lotta alle mafie, che oggi non finisce di certo, ma deve anzi continuare con rinnovato impegno. Oggi è una grande giornata per tutti i cittadini per bene e per l’intero Paese”.

“Un ulteriore successo della politica repressiva di questo governo. – ha sottolineato il senatore del Pdl e coordinatore provinciale del partito Pasquale Giuliano – Questi criminali sono sfuggiti a tutti i governi del passato, e la cattura di Iovine è la dimostrazione della sinergia che c’è tra lo stato e le forze dell’ordine. Con questo penso si possa davvero e concretamente rispondere alle bieche accuse mosse negli ultimi giorni da Roberto Saviano”.

Anche le associazioni Libera e Comitato don Diana hanno commentato l’importante operazione della polizia: “E’ uno di quei traguardi che ci auguravamo già da un po’ di tempo. E’ un eccezionale risultato delle forze dell’ordine alle quali è doveroso esprimere tutto il nostro ringraziamento. La loro operatività e fermezza dona a questo territorio una rinnovata speranza di vederci finalmente liberi dalla camorra e dai camorristi assicurando Iovine alla giustizia è caduto un altro importante alibi di quanti vorrebbero nascondersi dietro la coltre della criminalità organizzata. Ora, bisogna andare avanti senza fermarsi”.

Non manca il commento di Lorenzo Diana, responsabile nazionale antimafia dell’Italia dei Valori ed originario di San Cipriano, paese nativo di Iovine: “Un ottimo risultato delle forze di polizia dopo 14 anni di latitanza di Antonio Iovine, una vittoria dello stato che ha il dovere di non abbassare mai la guardia. Ora si proceda ad assicurare alla giustizia gli altri latitanti e gli uomini dei clan, e soprattutto si metta fine alla continuità della macchina organizzativa del sistema camorra. Fondamentale è tagliare le radici del potere della camorra che sono radici economiche e politiche”.

Interviene anche il presidente della provincia di Caserta Domenico Zinzi: “L’arresto del boss Iovine è una splendida notizia per l’intera comunità della provincia di Caserta. Faccio i complimenti alla Squadra Mobile di Napoli e a quella di Caserta, che hanno compiuto l’operazione. Iovine era uno dei capi indiscussi del clan del Casalesi e la sua cattura rappresenta un colpo mortale per questa organizzazione criminale che infanga il nostro territorio. Ringrazio – ha aggiunto Zinzi – le forze dell’ordine e la magistratura per il fantastico lavoro che portano avanti per liberare la provincia di Caserta da questa orrenda piaga che è la camorra. Grazie all’attività compiuta quotidianamente da straordinari servitori dello Stato riusciremo a vincere la battaglia contro l’antistato camorrista, che strangola la nostra terra e nega il futuro ai nostri giovani”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico