Home

Niente accordo sui “fuori rosa”: scioperano i calciatori

Maurizio BerettaSalta la sedicesima giornata del campionato di serie A, penultima dell’anno prima della sosta natalizia. E’questo l’effetto dello sciopero annunciato dal sindacato calciatori e confermato martedì dopo la fumata nera nella trattativa tra Lega calcio e Aic per il rinnovo del contratto collettivo.

Non c’è accordo in particolare sul settimo punto del contratto, quello cioè che riguarda i “fuori rosa”. Tanto che durante l’incontro in Federcalcio i rappresentati sindacali hanno abbandonato il tavolo. “Stiamo assistendo ad un pericoloso gioco al massacro: lo sciopero dei calciatori è una decisione irresponsabile e senza ragioni” ha commentato a caldo il presidente della Lega di A, Maurizio Beretta (nella foto), dicendosi “stupefatto” per la decisione dell’Aic di alzarsi dal tavolo della trattativa mentre il presidente Abete stava illustrando la bozza di sintesi preparata dalla Figc. “È una giornata senza precedenti” ha aggiunto Beretta.

Tra due fine settimana era in programma un solo scontro di vertice, Lazio-Juventus. Il resto della giornata prevedeva Bologna-Milan, Brescia-Samp, Genoa-Napoli, Inter-Cesena (ma già rinviata per l’impegno dei nerazzurri al Mondiale per club), Lecce-Chievo, Palermo-Parma, Roma-Bari e Udinese-Fiorentina. Il mandato per lo sciopero era stato affidato al presidente Aic Campana dal direttivo, con il 30 novembre come data ultima per evitarlo: lunedì il sindacato aveva individuato nell’11 e 12 dicembre la data dello stop. Ora l’Aic sta informando capitani e rappresentanti sindacali delle squadre di A, per la proclamazione ufficiale dello stop.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico