Home

Europa League, male le italiane: Napoli e Palermo ko, pareggiano Juve e Samp

 Un’altra giornata nera per le italiane in Europa. La Juve, in piena emergenza, centra il quarto pareggio su quattro partite in Europea League.

Il Palermo subisce un’altra sconfitta sul campo del Cska di Mosca (3-1). Pareggio senza reti per la Samp a Marassi con gli ucraini del Metalist. E il Napoli crolla nel finale: 3-1 ad Anfield Road per il Liverpool con tripletta di Gerrard.

LIVERPOOL-NAPOLI 3-1. Il gol del “Pocho” Lavezzi aveva illuso a lungo. La bella rete segnata nel primo tempo dall’argentino aveva dato al Napoli più d’un motivo per sognare l’impresa ad Anfield Road. Purtroppo per i partenopei, l’inserimento nella ripresa di Gerrard ha cambiato il Liverpool. La grinta e la rabbia messa in campo dal centrocampista dei Reds ha ribaltato prima il ritmo della gara, poi, dal 70′ il risultato con una fantastica tripletta. Il pareggio, al 31′, arriva dopo che lo stesso Gerrard aveva inciso su almeno tre occasioni fallite dal Liverpool. Il tracollo, in due minuti, nel finale con un rigore (44′) e il terzo sigillo (45′), entrambi ad opera di Gerrad. Mazzarri può recriminare perché il Napoli ha gestito bene la partita per oltre metà gara in uno degli stadi che più fanno sentire il peso del tifo. Ma nella ripresa il Liverpool ha decisamente preso il sopravvento mostrando qualità superiori nei singoli.

JUVENTUS-SALISBURGO 0-0.In campo, alla fine, c’erano Buchel, Liviero e Giannetti. E Del Neri era stato costretto a lanciare dal primo minuto Giandonato. Tanto per dire in quali condizioni la Juventus – sotto gli occhi di Michel Platini – abbia affrontato la sfida contro il Salisburgo. Più che una giustificazione, dunque, per quella che alla fine è stata una partita deludente (anche se i giovani hanno ben impressionato). Senza una vittoria la qualificazione pare difficile. Ma forse, a questo punto, anche non desiderata. Con una serie impressionante di infortuni (anche Krasic e Legrottaglie infortunati in questa partita) forse è meglio concentrare le poche forze che restano sul campionato e sul futuro. Meglio cercare di tornare in Champions piuttosto che provare a rimanere in Europa League. Tanto più che dopo lo 0 a 0 casalingo la strada dei bianconeri per la qualificazione si fa molto dura. La squadra di Del Neri, a quattro punti, è adesso costretta a inseguire il duo di testa Lech Poznan-City, appaiati a quota sette. La Juve non è andata oltre un gol giustamente annullato a Del Piero per fuorigioco, un gran tiro dal limite di Sissoko parato con fatica da Tremmel e un paio di iniziative ficcanti di Pepe e Buchel, che hanno trovato Amauri sempre fuori posizione. Tra le poche note liete, quattro ragazzi promettenti: il terzino sinistro Liviero, il regista Giandonato,il centrocampista Buchel, la punta Giannetti.

SAMPDORIA-METALIST 0-0.Nel bilancio complessivo delle italiane, la Sampdoria è la squadra che ha avuto più chance nella quarta giornata. Con Pazzini inizialmente in panchina, Di Carlo si affida in partenza al tandem offensivo Pozzi-Marilungo. L’occasione migliore al 34′ con la sforbiciata di Guberti: al Metalist serve un miracoloso salvataggio sulla linea per evitare il gol. E sul corner seguente, il colpo di testa di Gastaldello centra la traversa, poi nuova respinta sulla linea a negare la rete alla Samp. Nella ripresa una buona occasione fallita da Pozzi a tu per tu con il portiere avversario. In ogni caso i blucerchiati, a 5 punti (con il Metalist a 7) hanno ancora buone possibilità di passare il turno.

CKSA MOSCA-PALERMO 3-1.Niente da fare per il Palermo, che ccome il Napoli era passato in vantaggio ma è stato rimontato e sconfitto 3-1 a Mosca dal Cska. I rosanero, erano passati al 10’ grazie a un gol di Maccarone. Ma sono rimasti poi in 10 uomini alla mezz’ora per l’espulsione di Nocerino (doppia ammonizione) e all’inizio della ripresa hanno incassato tre reti nel giro di appena 9 minuti: per il Cska sono andati a segno Honda al 47’ e Necid due volte al 50’ ed al 54’. Il Palermo era stato travolto dal Cska anche in casa (3-0) e ora nel girone è terzo con 3 punti, 9 in meno rispetto al Cska. Lo Sparta Praga è secondo a quota 7 grazie al 3-1 esterno imposto al Losanna, sempre ultimo con un punto.

RISULTATI E CLASSIFICHE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico