Matese

La Regione incontra i vivaisti del matesino senza stipendio

De Lucia in commissioneBAIA E LATINA. Martedì mattina a Baia e Latina il consigliere regionale Pasquale De Lucia, presidente della commissione regionale Agricoltura, ha incontrato i dipendenti del vivaio Pino Amato, gli stessi che operano anche nei vivai di Castello del Matese (Carboniere) e Cellole (Domitiana).

I dipendenti delle tre strutture (21 in totale) sono senza stipendio da settembre, in virtù della revoca della delibera regionale relativa ai finanziamenti per l’oramai noto sforamento del Patto di stabilità. La Regione infatti erogava fondi ai vivai nell’ambito della progettazione dello Stap Foreste, lo stesso che serve anche le comunità montane.

Il presidente De Lucia, dopo aver manifestato la sua solidarietà e la sua vicinanza agli operai ha avuto un colloquio con il responsabile del vivaio dottor Massimo Pieri per analizzare il momento di difficoltà vissuto da questo insediamento. I suddetti hanno lasciato intendere che c’è la volontà di andare avanti e la consapevolezza che saranno poste in essere tutte le azioni possibili atte alla salvaguardia dei posti di lavoro.

De Lucia ha riferito che nella nuova Finanziaria in approvazione c’è una bozza di delibera di finanziamento per un importo di 32 milioni di euro ed una parte di questi fondi saranno ripartiti in base alle esigenze primarie, come quelle dei vivaisti. Si sta inoltre valutando l’acquisizione del terreno di 23 mila metri quadrati del vivaio di Baia e Latina che oggi rientra nelle proprietà immobiliari della Curia.

Sulla questione dei 21 dipendenti ilDe Lucia ha dichiarato: “Cercheremo di fare il possibile, personalmente ho preso a cuore questa vicenda e sono convinto che potrà essere risolta in tempio brevi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico