Cesa

Rapine a commercianti, fermato Antonio Russo

 CESA. Ha compiuto una serie di rapine servendosi sempre di un’auto sottoposta a fermo amministrativo.

Per questo a Napoli la polizia ha sottoposto a fermo Antonio Russo, 34enne, conosciuto anche come “Tonino ‘o gnoccolone”, con l’accusa di rapina aggravata e continuata ai danni di esercizi commerciali della zona. I poliziotti erano sulle tracce di un uomo che con le medesime modalità aveva messo a segno numerose rapine: si presentava alla guida di una Smart Four Two sempre armato di pistola o di taglierino. Dai fotogrammi di una rapina compiuta ad ottobre ai danni di una farma-sanitaria erano emersi i tratti somatici di una persona già identificata. Qualche giorno fa, Russo aveva tentato una rapina ai danni di una salumeria a Villaricca, nel napoletano.

Nella sua abitazione di Cesa, nel casertano, gli agenti hanno sequestrato una pistola giocattolo, un taglierino, e un giubbino dello stesso colore di quello descritto dalle vittime delle rapine. Sottoposto ad individuazione di persona, l’uomo è stato riconosciuto come responsabile di una ai danni di una merceria di Giugliano (Napoli) avvenuta lo scorso 12 novembre. Due giorni dopo, il 14 novembre, armato di una pistola, aveva tentato una rapina all’esercente di una salumeria, poi sventata dalla pronta reazione della vittima. Nella stessa giornata aveva portato a termine una rapina ai danni di un minimarket impossessandosi dell’incasso di circa 300 euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico